Avvocato della Strada offre assistenza al clochard aggredito a Villafranca

La Onlus che dal 2000 fornisce assistenza legale gratuita alle persone senza fissa dimora di tutta Italia, ha deciso di dare sostegno al senzatetto picchiato e dato alle fiamme nella notte tra domenica e lunedì

La Polizia sul luogo dell'aggressione

Apprendiamo con grandissimo sconcerto che nella notte tra il 7 e l’8 luglio il sig. Vasile Todirean, quarantaduenne di origini romene e senza dimora, è stato aggredito e dato alle fiamme mentre si trovava presso la stazione del treni di Villafranca. È stato rinvenuto in fin di vita la mattina dell’8 luglio ed attualmente risulta ricoverato in gravi condizioni presso il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona.

Inizia così il comunicato dell'associazione Avvocato di Strada Verona, che ha deciso di correre in aiuto del senzatetto trovato tumefatto ed ustionato lunedì mattina alla stazione di Villfranca. Episodio per il quale la Polizia di Stato ha fermato tre persone

Le brutali violenze a cui è stato sottoposto il sig. Todirean hanno lasciato tutti i volontari e membri dell'associazione Avvocato di Strada - Onlus che dal 2000 fornisce assistenza legale gratuita alle persone senza fissa dimora di tutta Italia - impietriti. Per noi professionisti che dedichiamo le nostre risorse nel promuovere ogni iniziativa a tutela dei soggetti senza fissa dimora che vivono nella più totale marginalità sociale ed in condizioni di grave indigenza, apprendere dell’ennesimo episodio di aggressione restituisce la gravità della violenza e intolleranza della società in cui viviamo e la necessità di una rete di sicurezza e tutela a favore degli ultimi, degli indifesi, degli emarginati.

Per questa ragione e rispondendo ad un'istanza morale indefettibile, come Avvocato di Strada Verona abbiamo intrapreso con i mezzi che ci sono concessi dal Codice di Procedura Penale un'azione legale affinché il ragazzo venga assistito, nella fase delle cure che lo vedranno in stato di incoscienza, da un curatore speciale per esercitare ogni azione a tutela dei propri diritti anche nella fase preliminare delle indagini; a tal fine, abbiamo depositato nella data di ieri richiesta all’Ufficio del Pubblico Ministero presso il Tribunale di Verona. Avvocato di strada Verona inoltre si offre di assistere giudizialmente la vittima di quell’aggressione e si rende disponibile fin d’ora a sostenerne la causa in giudizio col proprio team di legali ed a far fronte alle relative spese legali. Preannuncia infine la salda intenzione di costituirsi parte civile nell'instaurando procedimento per contribuire all'individuazione degli autori del fatto ed all’accertamento delle responsabilità.

I nostri avvocati ricevono senza appuntamento tutte le settimane ai seguenti sportelli: ogni 2° e 4° lunedì del mese, ore 17.30-18.30, presso il Samaritano, in via dell’Artigianato 21/A; ogni martedì, ore 14.30-15.30, presso il Convento del Barana in via Colonnello G. Fincato 35; ogni mercoledì, ore 13.30-14.30, presso il Centro di Ascolto del Tempio Votivo in viale Girolamo Cardinale; ogni giovedì, ore 13.30-14.30, presso il Convento di San Bernardino in via Aurelio Saffi 8/A; ogni 1° giovedì del mese, ore 9.00-10.00, presso il Monastero dei Padri Stimmatini di Sezano. Gli sportelli sono sospesi dal 19 luglio al 15 settembre. Per ulteriori informazioni su Avvocato di Strada, contattare 393 8736884; il numero è attivo lunedì e venerdì, ore 12.00-14.00, e martedì e giovedì, ore 18.00-20.00.

Dalla Cgil, Cisl e Uil di Verona, arrivano invece le parole di condanna al gesto di Stefano Facci, Massimo Castellani e Lucia Perina. 

Cgil cisl uil di Verona condannano con fermezza il vile fatto accaduto a Villafranca. Il valore delle persona è elemento primario indipendente dalla collocazione sociale e in modo particolare nei confronti di quella umanità che vive ai margini della società.
È indispensabile, oltre alla condanna dell’accaduto, educare alla convivenza, al rispetto e alla tolleranza.

Da quanto si apprende sono due cittadini italiani e un cittadino romeno, tutti senzatetto, le persone fermate per il tentato omicidio di Vasile Todirean, nella stazione di Villafranca di Verona. Se questa ipotesi sarà confermata, si tratta di una tristissima storia di povertà estrema che è uno dei mali soprattutto delle nostre città. Apprezzo molto il lavoro che stanno svolgendo le forze dell’ordine che ci aiuta a ricondurre su binari più realisti questo drammatico episodio che troppo rapidamente, anzi con troppa fretta, è stato collocato in scenari diversi.

Così si è espressa invece Francesca Businarolo, deputata M5S e presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

Torna su
VeronaSera è in caricamento