Aviaria, focolaio a San Martino Buon Albergo. 8 mila tacchini da abbattere

Mentre continuano gli incontri istituzionali per trovare soluzioni per gli allevatori danneggiati, proseguono purtroppo anche i contagi nel territorio veronese

Incontri e confronti si susseguono tra i vari livelli istituzionali per trovare forme di aiuto per gli avicoltori danneggiati dall'influenza aviaria, ma intanto i contagi continuano anche nel veronese. L'ultimo è stato segnalato ieri, 26 settembre, dall'istituto zooprofilattico a San Martino Buon Albergo e questo ha costretto il sindaco Giacomo De Santi ad emettere un'ordinanza di abbattimento.

L'allevamento sequestrato si trova in località Scimmia. Al suo interno dovranno essere abbattuti 8.520 tecchini femmina da carne e le loro carcasse dovranno essere distrutte. Ultimate le operazioni, i locali dovranno essere puliti e disinfestati e prima di un nuovo ripopolamento della stalla dovranno passare 30 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento