Autonoleggio veronese nel mirino di Moreno Morello di Striscia la Notizia

L'inviato del popolare programma di Canale 5 è andato a parlare con il responsabile della ditta, accusata di intascare le caparre ma di non consegnare le auto noleggiate

Moreno Morello di Striscia La Notizia

Un ditta veronese di noleggio di automobili è finita nel mirino di Striscia la Notizia, il popolare programma televisivo di Canale 5. Ieri, 11 ottobre, è andato infatti in onda il servizio (disponibile qui) dell'inviato Moreno Morello che da Verona ha raccontato la vicenda.

Moreno Morello ha raccolto diverse segnalazioni di cittadini che si sono sentiti truffati da questa società di autonoleggio. Queste persone hanno riferito all'inviato di Striscia la Notizia di aver pagato una caparra all'azienda ma di non aver mai avuto né auto né rimborsi.

Moreno Morello è stato ricevuto dal responsabile della ditta ed ha esposto i contenuti delle segnalazioni. Il responsabile ha risposto prima pacatamente, e poi con toni anche aggressivi, che l'autonoleggio aveva consegnato centinaia di vetture a chi ne aveva fatto richiesta. Uno dei collaboratori di questa azienda, però, è stato scoperto mentre rubava. Il responsabile non ha detto quanto è stato rubato, ma ha riferito che il collaboratore è stato allontanato e denunciato. Inoltre, sempre alle telecamere di Striscia la Notizia, il responsabile dell'autonoleggio ha mostrato tutti i rimborsi già effettuato e ha dichiarato che entro fine anno tutto sarà sistemato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento