L'auto è demolita ma circola con la targa di un'altra, scattato il sequestro

Si tratta di un Audi 80 che risultava demolita per l'esportazione all'estero, mentre la targa coincideva con una Nissan

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

La Polizia municipale ha posto sotto sequestro un’Audi 80, in sosta in via De Betta, in Borgo Venezia, con la targa di una Nissan Primera. L’auto è stata oggetto di un controllo da parte dei vigili di quartiere, che avevano notato una discrepanza tra la targa del veicolo e i dati riportati sul contrassegno assicurativo. Dagli accertamenti è emerso infatti che la targa corrispondeva a quella di una Nissan Primera e che l’Audi 80 risultava demolita per esportazione all’estero, quindi non più immatricolata in Italia e senza carta di circolazione. Il proprietario, un cittadino nigeriano di 42 anni, dovrà rispondere di circolazione con veicolo non immatricolato, e sprovvisto dei documenti necessari, e di utilizzo di targa non propria, per una sanzione complessiva che può arrivare a 9 mila euro e che sarà determinata dal Prefetto, visto che non è consentito il pagamento della sanzione minima entro i 60 giorni.

Torna su
VeronaSera è in caricamento