Auto dell'Hellas assalita ad Avellino: revocato il Daspo a tre tifosi irpini

Non sarebbe stato possibile accertare chi abbia lanciato la bottiglia che ha mandato in frantumi il vetro, così il Tar ha deciso accogliere il ricorso dei legali delle persone accusate

Potranno tornare allo stadio tre degli otto tifosi avellinesi colpiti dal Daspo per l'assalto alla macchina dell'Hellas, sulla quale viaggiavano anche Setti e Toni, in occasione della sfida tra le due squadre del 12 febbraio. 

Come raccontano i colleghi di AvellinoToday, il Tar ha accolto i ricorsi degli avvocati Fabio Tulimiero e Giovanni Adami, che hanno contestato l'accusa di danneggiamento e aggressione ai danni dei loro assistiti. Non sarebbe stato possibile, infatti, accertare chi abbia effettivamente lanciato la bottiglia che ha mandato in frantumi il vetro del veicolo sul quale viaggiavano i dirigenti gialloblu. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

Torna su
VeronaSera è in caricamento