Sesso con la nipote di 14 anni ripreso col telefonino, nonno in carcere

L'uomo, un pensionato di 65 anni, avrebbe ammesso tutto e per questo è rimasto rinchiuso a Montorio. Ignari i genitori della vittima

(Foto di repertorio)

Avrebbe ammesso di aver fatto sesso con la nipote e anche di aver ripreso tutto con il proprio cellulare. Per questo ieri, 19 novembre, un vicentino di 65 anni è rimasto in carcere a Montorio dopo l'interrogatorio del gip Giuliana Franciosi, riportato da Laura Tedesco sul Corriere di Verona.

Al pensionato, residente a Cornedo, viene contestato il reato di atti sessuali con minore. La vittima è la nipote di 14 anni, la quale veniva affidata al nonno dagli ignari genitori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 22 al 24 novembre 2019

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

Torna su
VeronaSera è in caricamento