Sesso con la nipote di 14 anni ripreso col telefonino, nonno in carcere

L'uomo, un pensionato di 65 anni, avrebbe ammesso tutto e per questo è rimasto rinchiuso a Montorio. Ignari i genitori della vittima

(Foto di repertorio)

Avrebbe ammesso di aver fatto sesso con la nipote e anche di aver ripreso tutto con il proprio cellulare. Per questo ieri, 19 novembre, un vicentino di 65 anni è rimasto in carcere a Montorio dopo l'interrogatorio del gip Giuliana Franciosi, riportato da Laura Tedesco sul Corriere di Verona.

Al pensionato, residente a Cornedo, viene contestato il reato di atti sessuali con minore. La vittima è la nipote di 14 anni, la quale veniva affidata al nonno dagli ignari genitori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento