Arsenale, Salemi: "Basta indugi, ci si concentri almeno sulla manutenzione"

Mentre il dibattito cittadino è ancora monopolizzato dalla sentenza del Tar sul project financing di Italiana Costruzioni, la consigliera regionale segnala una situazione di degrado

La fretta è cattiva consigliera, ma l'indugio crea degrado e abbandono.

La consigliera regionale del PD Orietta Salemi non vuole entrare nel dibattito politico cittadino sull'Arsenale, ma ha segnalato una situazione di degrado, frutto a suo avviso di una trascuratezza da parte dell'amministrazione comunale.

Mentre Tosi e Sbaorina si rimpallano le responsabilità dell'Arsenale, l'area è abbandonata a se stessa - ha scritto Salemi - Stiamo parlando di un luogo nevralgico per Verona, vicino al centro, spazio di incontro e vita per residenti e turisti. Eppure l'Arsenale, di cui tanto si continua a parlare, non viene nemmeno pulito. Basta con gli indugi. L'amministrazione decida una volta per tutte e intervenga precisando cosa fare di questo luogo e assumendosi quantomeno le responsabilità della manutenzione ordinaria.

E a testimonianza della sua segnalazione, Orietta Salemi ha inviato anche delle foto.

arsenale-degrado-sporco-abbandono-2

Ed effettivamente la manutenzione dell'area dell'Arsenale non sembra argomento affrontato dai consiglieri comunali di maggioranza, i quali ancora gioiscono per la sentenza del Tar che ha respinto il ricorso di Italiana Costruzioni per il project financing dell'Arsenale.

Non sono stati mesi facili, soprattutto per le pressioni di chi evidentemente perseguiva altri scopi - hanno fatto sapere i consiglieri comunali che hanno votato la delibera che ha bloccato il project financing di Italiana Costruzioni - C'è stato chi diceva, con minacce più o meno velate, di fare attenzione perché i consiglieri avrebbero pagato di tasca propria il risarcimento a Italiana Costruzioni perché la delibera era sbagliata. Oggi a doversi ricredere sono i consiglieri comunali Bisinella e Tosi.

Ma più che della sentenza, l'opposizione in consiglio comunale vuole sentir parlare di recupero dell'Arsenale, di manutenzione dello stabile, di bonifica, insomma di ciò che l'amministrazione intende fare di questo angolo di città.

I consiglieri sboariniani sembrano più preoccupati di marcare le distanze con le amministrazioni dell'ex Sindaco Tosi (forse perché ne sono stati parte quasi tutti?) che ad arrivare a delle soluzioni concrete nell'interesse della città - critica Michele Bertucco, consigliere di Verona e Sinistra in Comune - Si dice che la bonifica dell'Arsenale, data per imminente, deve in realtà attendere le verifiche ambientali e urbanistiche. Ma per verificare una progettualità prima bisognerebbe avere un'idea, e quelle dell'amministrazione sulle destinazioni da assegnare all'Arsenale sono ancora assai confuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento