Bovolone, preso dai carabinieri con l'hashish. In casa aveva anche cocaina

Un cittadino incensurato residente nella bassa veronese, iniziali P.P. classe '65, è stato accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio

Carabinieri a Bovolone

Nella notte tra ieri e oggi, 18 e 19 gennaio, i carabinieri di Bovolone hanno arrestato un cittadino incensurato residente nella bassa veronese, accusandolo di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L'arrestato è un classe '65 e le sue iniziali sono P.P..

I militari stavano svolgendo alcuni controlli anche in abiti civili proprio per contrastare lo spaccio di stupefacenti. In tarda serata, hanno individuato due uomini che a piedi si aggiravano con fare sospetto in centro a Bovolone. I carabinieri li hanno fermati e identificati. Uno di loro era P.P. ed è stato trovato in possesso di diverse dosi di hashish già suddivise. A seguito della perquisizione domiciliare, sono stati poi rintracciati un bilancino, quasi 200 euro in contanti e altre dosi di cocaina.

Dopo i controlli, per l'uomo sono scattati gli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo avvenuto questa mattina. P.P. è stato condannato a nove mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento