Corre nei campi per due chilometri per sfuggire all'arresto, ma viene preso

Un cittadino macedone di 32 anni doveva scontare quasi due anni di carcere e si nascondeva a Terrazzo. I carabinieri di Minerbe lo hanno trovato, lui è scappato ma alla fine è stato bloccato

Foto di repertorio

Ha sfidato le capacità atletiche dei carabinieri di Minerbe e gli è andata male. Lunedì scorso, 10 febbraio, un cittadino macedone di 32 anni, le cui iniziali del nome sono V.D., ha provato a sfuggire all'arresto correndo per circa due chilometri tra i campi del territorio comunale di Terrazzo. Sperando di seminare la pattuglia che lo rincorreva a piedi, l'uomo è passato anche attraverso dei canali usati per l'irrigazione. I militari hanno messo da parte la pulizia delle loro divise e come dei segugi hanno corso fino al raggiungimento del loro obiettivo: bloccare ed arrestare il 32enne, il quale ha opposto anche resistenza violenta contro i militari, ma ciò non gli è servito ad ottenere la libertà.

Con le loro attività di indagine, i carabinieri minerbesi erano riusciti a scoprire che nella frazione di Begosso si nascondeva un latitante. V.D., infatti, è un criminale recidivo. Su di lui pendevano condanne, in particolare per furti in abitazione commessi tra il Veneto, il Piemonte e la Sardegna. E a queste, ora, si è aggiunta l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale per la fuga tentata lunedì scorso, quando i militari di Minerbe si erano presentati all'abitazione in cui lui si nascondeva per eseguire un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. V.D. aveva accumulato pene per quasi due anni di reclusione. E in carcere, alla fine, ci è finito, provando però prima a scappare vedendo i militari dirigersi verso il casolare in cui viveva. I carabinieri si sono accorti dopo che il 32enne macedone era scappato e quando hanno individuato la sua sagoma tra i campi è scattato subito l'inseguimento tra frutteti e tuffi in piccoli canali. Inseguimento terminato con l'arresto di V.D..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento