Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

Arrestata una donna classe '54, coniugata e residente a Pescantina

Carabinieri al centro commerciale Porte dell'Adige

I carabinieri di Bussolengo riferiscono di aver arrestato per furto aggravato e continuato, una donna originaria di Sona classe ‘54. La signora sarebbe residente a Pescantina, coniugata e disoccupata. Secondo quanto riferito dai militari, una pattuglia della stazione di Bussolengo, sarebbe intervenuta su richiesta presso il centro commerciale “Porte dell’Adige” a Bussolengo. Qui la vigilanza interna pare avesse individuato una donna che in precedenza avrebbe commesso alcuni furti presso l’ipermercato "Auchan" e all'interno di due profumerie.

Giunti sul posto, i militari spiegano di aver provveduto ad effettuare una prima ricostruzione dei fatti, raccogliendo varie testimonianze e appurando così che una donna sarebbe entrata inizialmente all’interno dell’ipermercato "Auchan", acquistando alcuni deodoranti e prodotti per la casa che sarebbero poi stati pagati regolarmente alle casse automatiche. Nella circostanza, tuttavia, la stessa donna avrebbe oltrepassato la cassa omettendo di pagare altri prodotti per la casa, riuscendo però a non farsi scoprire. Da lì si sarebbe poi diretta verso la vicina profumeria e, rimosso l’antitaccheggio, avrebbe sottratto due profumi del valore complessivo di circa 200 euro.

La donna si sarebbe quindi recata presso un’altra profumeria nel centro commerciale, sottraendo altri tre profumi del valore complessivo di circa 300 euro. Questa volta, tuttavia, si sarebbe però attivato il sistema d’allarme, pur non essendo poi il personale del negozio in grado di fermare la donna. L’addetta alla profumeria, in ogni caso, una volta notato l’ammanco dei tre profumi, avrebbe allertato la sicurezza e quindi i carabinieri che, giunti sul posto, riferiscono di aver individuato, insieme alla vigilanza interna, la donna presunta autrice dei furti che, in quel momento, si sarebbe trovata all’interno di un negozio di abbigliamento.

A seguito del controllo, i militari spiegano di aver quindi trovati all’interno di una borsa della spesa utilizzata dalla donna, i profumi sottratti poco prima presso le due profumerie e altra merce prelevata presso l’ipermercato "Auchan". Al termine di ulteriori accertamenti, i carabinieri riferiscono di aver dichiarato la donna in stato di arresto e, successivamente, di averla sottoposta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. A seguito del rito direttissimo, la signora è stata poi rimessa in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento