Tonnellate di hashish sequestrate e 18 arresti. Anche Verona coinvolta

Ad essere colpiti dalle ordinanze di custodia cautelare emesse dal tribunale di Bologna sono gli appartenenti ad un'organizzazione criminale specializzata nel traffico di droga

Panetti di hashish (Foto di repertorio)

Anche la squadra mobile della polizia di Verona sta collaborando questa mattina, 18 settembre, con i colleghi di Bologna per l'esecuzione di 18 ordinanze di custodia cautelare emesse dal tribunale felsineo. Nell'operazione sono coinvolti anche gli agenti di Milano, Bari, Foggia, Lucca e Venezia, oltre al Servizio Centrale Operativo (Sco) della polizia.

Ad essere colpiti dalle ordinanze di custodia cautelare sono gli appartenenti ad un'organizzazione criminale specializzata nel traffico di droga. Come riporta BolognaToday, lo stupefacente arrivava in Italia dal porto di Pisa e poi arrivava a Bologna. Tre le tonnellate di hashish sequestrate, oltre ad abitazioni, terreni, autovetture, quote societarie e conti correnti bancari di alcuni degli arrestati per circa 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento