Due arresti per l'omicidio di una 50enne di Minerbe durante una rapina

La donna, Mihaela Stoicescu, aspettava in macchina mentre la nipote prelevava al postamat di Noventa Vicentina. Un malvivente ha cercato di prenderle l'auto, ma lei si è opposta e purtroppo ci ha rimesso la vita

Foto di repertorio

Due uomini sono stati arrestati oggi, 13 giugno, a Napoli dai carabinieri di Vicenza, con il contributo dei colleghi partenopei. I due soggetti, come scritto da VicenzaToday, sono ritenuti responsabili dell'omicidio di Mihaela Stoicescu, la 50enne di Minerbe deceduta durante la rapina del 13 marzo scorso a Noventa Vicentina.

Le indagini che hanno portato agli arresti sono state sviluppate dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Vicenza con il supporto del Ris di Parma nelle indagini scientifiche.

Le iniziali degli arrestati sono M.C. ed E.P.. Sono entrambi di Napoli, il primo è un classe '74 e il secondo è un '90. Le accuse a loro carico sono di omicidio, rapina aggravata e riciclaggio.
Nella ricostruzione fornita dai carabinieri, M.C. ed E.P. si trovavano alla guida di una Fiat Panda con targa clonata. I malviventi stavano pedinando la Mercedes E220 di Alexandra Marasescu, nipote di Mihaela Stoicescu. Nell'auto, seduta sul sedile passeggero, c'era anche Mihaela, la quale aveva accompagnato Alexandra in diversi postamat nel Vicentino dove la nipote doveva ritirare dei soldi. Al momento della rapina, nell'auto si trovava solo la 50enne di Minerba, la quale ha opposto resistenza per non essere scaraventata fuori dal veicolo e si aggrappava alla portiera mentre l'auto procedeva, andando a sbattere contro diversi ostacoli. Mihaela Stoicescu è stata soccorsa e trasportata in ospedale dove purtroppo si è spenta.

Per i militari M.C. ed E.P. sono i responsabili e sarebbero stati aiutati da un terzo complice. Infatti, sempre questa mattina, i carabinieri di Mantova hanno perquisivano un uomo censurato, iniziali N.F. e classe 1982. L'uomo è destinatario di un'informazione di garanzia per concorso in rapina aggravata. Sempre secondo gli investigatori, N.F. avrebbe dato ospitalità e supporto logistico ai due rapinatori nei giorni antecedenti la rapina e dopo la loro fuga da Noventa Vicentina.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Cade dalla bici dopo essere arrivato al lavoro e muore davanti al padre

  • Poiano, uomo perde le vita in via Fincato nello scontro tra un'auto e una moto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Rientra in hotel ubriaco, sbaglia stanza e picchia l'uomo che la occupa

  • Mamma dimentica le chiavi: bimbo di un solo anno resta chiuso in auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento