Semaforo di via Torbido e code, Altamura: "La priorità è la sicurezza"

Il comandante della Polizia Municipale di Verona replica a chi si è lamentato delle file create dall'impianto attivo da poche settimane: "Qui si parla di vite umane. Non si può guardare solo alla fluidità del traffico"

"Aumentare la sicurezza all’intersezione viabilistica tra via Torbido e via Bassetti era ed è l’unica priorità da tenere in considerazione. Per questo, il nuovo impianto semaforico di regolamentazione del traffico resta necessario. Nessuna scelta superficiale ma una valutazione attenta che ha il solo obiettivo di accrescere la sicurezza in uno degli snodi stradali più pericolosi della città".

Questa la posizione del comandante della Polizia Municipale di Verona Luigi Altamura che così ha voluto replicare alle osservazioni critiche mosse sul nuovo semaforo. "Si tratta di una decisione presa sulla base dei report sugli incidenti gravi e le situazioni di rischio verificatisi negli anni in questo incrocio - ha sottolineato Altamura - Un provvedimento valutato e coordinato tra amministrazione comunale, commissione consiliare Mobilità, polizia municipale e tecnici di mobilità e traffico. Nessun gioco volto a complicare la vita dei cittadini, ma un preciso programma d'intervento che punta alla messa in sicurezza di un tratto stradale molto pericoloso".

E a chi parla di code infinite al semaforo, Altamura risponde: "Stiamo parlando di salvare vite umane. Non si può considerare la questione solo sul piano della fluidità del traffico o della presenza o meno di code nelle ore di punta. Ricordo che il nuovo semaforo, coordinato con gli impianti di Porta Vescovo e corso Venezia, ha lo scopo di gestire le manovre di svolta a sinistra da via Torbido verso via Bassetti e i flussi provenienti da corso Venezia e diretti verso il centro città, vista la pericolosità delle manovre in quel punto. Chiaramente in questa prima fase di accensione del semaforico sono state riscontrate più code rispetto a prima, ma si sta lavorando per migliorare la temporizzazione dell’impianto e l’andamento del flusso viario, con particolare attenzione alle due fasce orarie di punta, dalle 7.30 alle 9 e dalle 17 alle 19. Grazie alle oltre 200 telecamere oggi attive in città sono in atto analisi sulla viabilità e sicurezza di altri incroci cittadini".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento