Alcol e droga consumati sulle panchine: residenti preoccupati, il Comune le sposta

«Bastano poche decine di metri per risolvere quello che per i residenti è un vero e proprio disagio. Ora che le panche sono state spostate, continueremo a tenere monitorata l’area», ha detto l'assessore di Verona Nicolò Zavarise

L'assessore Zavarise in soprallugo in via Caroto

In mano una lettera firmata da ventuno residenti e i verbali degli ultimi controlli delle Forze dell’Ordine. Giovedì mattina l’assessore all’Arredo urbano di Verona Nicolò Zavarise era in via Caroto per lo spostamento di quattro panchine dall’area verde che si trova proprio a ridosso delle case. Le sedute infatti, secondo gli abitanti della zona, attiravano gruppi di individui dediti all’alcol e alla droga, che si riunivano quindi sotto le abitazioni presenti lungo la via e pertanto poco visibili dalla strada. Erano stati i residenti a segnalarlo e più volte gli agenti erano intervenuti, anche a tarda notte, rinvenendo pure sostanze stupefacenti. Ora le panche sono state ricollocate all’inizio della via, sul lato delle mura magistrali, e quindi in una posizione più in vista.

Proprio per tutelare la sicurezza dei cittadini che vivono lungo questa via – ha spiegato Zavarise -, le panchine sono state tolte e riposizionate lungo il versante di salita Santo Sepolcro. Come già successo a San Massimo, sia al fortino che all’interno del parco della Fratellanza, bastano poche decine di metri per risolvere quello che per i residenti è un vero e proprio disagio. Ora che le panche sono state spostate, continueremo a tenere monitorata l’area. Ringrazio la Polizia locale e l’assessore alla Sicurezza Polato per l’importante attività portata avanti a presidio dell’intero territorio e, soprattutto, delle aree più sensibili.

Le quattro panchine sono già state riposizionate dagli operatori comunali e gli agenti di Polizia locale effettueranno verifiche e controlli affinchè non si ricreino fenomeni irregolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento