Erano in agguato con le bombe carta: Daspo in arrivo per 3 ultras dell'Hellas

La Digos li ha fermati e controllati in via Albere, in una zona buia confinante con la tangenziale T4-T9, prima della partita contro il Genoa: secondo gli agenti stavano attendendo il passaggio dei tifosi avversari

Oltre a dover subire la beffarda sconfitta per mano del Genoa, tre ultras dell'Hellas Verona, noti alle forze dell'ordine, sono stati denunciati dalla Digos per possesso di artifizi pirotecnici in occasione delle manifestazioni sportive, nella serata di martedì al Bentegodi. 

Prima del fischio d'inizio, i poliziotti hanno svolto una perlustrazione per le vie limitrofe dello stadio ed in via Albere, in una zona dedita al parcheggio e confinante con la tangenziale T4-T9, hanno dato vita al controllo dei tre tifosi scaligeri. Il loro atteggiamento sospetto e la zona isolata e buia, distante circa 1 chilometro dal Bentegodi, hanno fatto pensare agli agenti che i tre volessero tendere un agguato ai supporters rivali, che di lì a poco sarebbero passati proprio lungo la tangenziale.
La perquisizione personale ha permesso alla Digos di trovare un fumogeno e due bombe carta, così i tre sono stati accompagnati in Questura per le procedure di rito, il fotosegnalamento e l'identificazione.
Così C. M. 1995, Z. M. 1993, C. R. 1999, sono stati denunciato e ora il Questore di Verona avvierà il procedimento amministrativo per l’adozione del provvedimento di Divieto di Accesso alle manifestazioni sportive, ovvero il Daspo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento