Action Day contro l'abusivismo: un arresto, 47 sanzioni e 23 sequestri

In una giornata dedicata al contrasto della contraffazione, tutte le forze dell'ordine hanno collaborato, sottraendo al mercato illegale 2.135 prodotti, tra cui 228 articoli di abbigliamento di marchi contraffatti

Auto della polizia in piazza Bra

Giovedì 18 luglio, su tutto il territorio nazionale, si è svolto l'Action Day, una giornata dedicata al contrasto dell'abusivismo commerciale e della contraffazione. L'attività ha coinvolto circa 11.200 donne e uomini di Polizia di Stato, Carabinieri, della Guardia di Finanza, delle Capitanerie di Porto e delle Polizie Locali, i quali sono stati coordinati da prefetti e questori ed hanno controllato centri storici, litorali, arterie nazionali e locali, laboratori, mercati ed aree commerciali. Inoltre, sono stati monitorati i negozi "virtuali" nell'ambito delle reti sociali.

Durante gli interventi, sono state controllate 25.556 persone in tutta Italia. Di queste, 15 sono state arrestate, altre 886 sono state denunciate a piede libero ed altre 1.436 sanzionate amministrativamente. In totale, sono stati effettuati 622 sequestri penali e 1.317 sequestri amministrativi, in modo particolare nei settori dell'abbigliamento, dell'elettronica e dell'informatica. Particolarmente significativi, poi, i sequestri di prodotti agroalimentari, medicinali e giocattoli potenzialmente pericolosi per la salute e la sicurezza degli adulti e dei minori.
In termini numerici, sono stati sequestrati 2.569.896 articoli ed altre merci per un peso complessivo di 3.903 chili ed un ammontare di 594 litri.
E la particolare attenzione rivolta al commercio online ha consentito l'oscuramento di 51 siti internet e la rimozione di 57 contenuti web.

In provincia di Verona, sono stati impiegati 61 poliziotti, 75 carabinieri, 11 finanzieri e 47 vigili delle polizie locali. Nel complesso, sono state controllate 437 persone (122 straniere), di cui una arrestata (un libanese in possesso di quasi 10 grammi di cocaina), quattro denunciate a piede libero e 47 sanzionate in via amministrativa. I sequestri sono stati 23 ed hanno consentito di sottrarre al mercato illegale 2.135 prodotti, tra cui 228 articoli di abbigliamento di marchi contraffatti.
Nello specifico, le verifiche effettuate dagli agenti della Questura di Verona hanno condotto al sequestro di 495 prodotti, riportanti etichette idonee a trarre in inganno il consumatore. Una donna, titolare di un’azienda, è stata, inoltre, denunciata per il reato di frode nell’esercizio del commercio. E con la collaborazione degli agenti della Municipale di Verona sono state controllate le principali vie del centro storico. Le verifiche hanno condotto al controllo di 15 persone, all'emissione di una sanzione amministrativa nei confronti di un venditore ambulante sulla pubblica via e al sequestro di alcuni giocattoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento