Abusivi, prostituzione e pedoni in tangenziale: la Municipale batte il territorio

I controlli scattati nelle scorse ore hanno riguardato anche le coperture assicurative delle auto, verificate attraverso il sistema Giano che ha permesso di accertare quattro violazioni

Nell’ambito degli interventi contro il degrado e per prevenire occupazioni abusive ed esercizio dell'attività di prostituzione, lunedì e nel corso della notte, la Polizia municipale ha controllato complessivamente 15 persone, sei delle quali risultate senza fissa dimora. Si tratta di cinque uomini di varie nazionalità e di una donna italiana, fermati nel pomeriggio del 23 ottobre nell'area verde di Divisione Aqui, in circonvallazione Oriani, e accompagnati al Comando per accertamenti sull'identità personale poiché sprovvisti di documenti. Al termine delle verifiche i sei sono stati rilasciati.
Quattro persone sono state invece allontanate dai palazzi finanziari di lungadige Capuleti ed una quinta dai giardini Chiarelli di lungadige Re Teodorico. Altre verifiche su occupazioni e bivacchi hanno riguardato Castel San Pietro, Porta San Zeno, Porta Vescovo.

Nella zona della strada regionale 11 e del Bassone gli agenti hanno sanzionato quattro donne che esercitavano l’attività di prostituzione.
La Polizia municipale è intervenuta anche in tangenziale dove erano stati segnalati dei pedoni che camminavano sulla carreggiata, senza però individuare nessuno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre nella notte le pattuglie hanno effettuato controlli specifici e accertamenti nei quartieri San Pancrazio e Porta Palio utilizzando il sistema Giano, la gestione informatizzata degli accertamenti per i nuclei operativi, progettata e realizzata dal Comando, che permette verifiche in tempo reale su copertura assicurativa, provvedimenti accessori a carico dei veicoli ed altre situazioni in sospeso. Sulle oltre 90 verifiche effettuate sono state accertate quattro violazioni: tre per mancanza di copertura assicurativa e una per circolazione irregolare con un veicolo sottoposto a fermo amministrativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

  • 'Ndrangheta a Verona, blitz della polizia: 23 arresti e 3 obblighi di firma

Torna su
VeronaSera è in caricamento