Il carro funebre è senza assicurazione e la polizia sequestra anche la bara

L'autovettura viaggiava senza la copertura assicurativa. Immediato è scattato il sequestro del mezzo e di tutto il suo contenuto, compresa la salma dell'ultraottantenne destinata alla tumulazione a Crotone.

Tra i tanti casi di mezzi sequestrati e di autovetture fermate dalla Polizia stradale quello che ha avuto luogo ieri lungo l'autostrada del Brennero, all'altezza di Verona, è sicuramente tra i più singolari. Un carro funebre che trasportava la salma di un 84 enne deceduto a Bergamo e destinato a Crotone per la tumulazione, ha ricevuto lungo la strada lo stop da parte della stradale per dei controlli di routine. Gli agenti, dopo un rapido esame dei documenti di guida dei due conducenti e del mezzo, hanno immediatamente rilevato che l'autovettura viaggiava senza la copertura assicurativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediato è scattato il sequestro dell'auto e di tutto il suo contenuto. Compresa la salma. “Facciamo solo dieci funerali all'anno e l'assicurazione costa troppo”, così si sono giustificati davanti agli agenti i due titolari dell'agenzia di pompe funebri con sede in Calabria.
 Il mezzo stava trasportando la salma di un 84enne morto a Bergamo diretto al camposanto di Crotone. “Andiamo piano e non facciamo incidenti” hanno detto durante i controlli padre e figlio titolari della ditta di onoranze funebri. “A parte ora, lavoriamo solo in Calabria” hanno aggiunto agli agenti che hanno sequestrato il veicolo. La salma fortunatamente è stata trasbordata per proseguire il viaggio verso Crotone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Coronavirus a Verona: 25 nuovi casi e 4 decessi in poche ore, ma diminuiscono i "positivi"

Torna su
VeronaSera è in caricamento