Senza vergogna, si masturba in un parco mentre passa una madre con il figlio

Gli agenti della Squadra Volanti sono dovuti intervenire in un'area di verde di Parona, in seguito alla segnalazione giunta al 113 di un uomo che stava praticando dell'autoerotismo

Nel pomeriggio di giovedì gli agenti della Squadra Volanti sono dovuti intervenire per interrompere la deplorevole scena di cui si è reso responsabile un veronese di mezza età, finito quindi in manette per il reato di atti osceni in luogo pubblico.
A dare l’allarme, intorno alle 17.20, è stata una giovane mamma che con il suo figlioletto si trovava in un parco pubblico a Parona, la quale si era trovata davanti un uomo di di circa 50 anni che, inequivocabilmente, si stava masturbando. La donna ha quindi avvisato immediatamente il 113 mentre il maniaco continuava imperterrito nella sua condotta. I poliziotti lo hanno così trovato poco dopo seduto su una panchina ed hanno provveduto a trarlo in arresto per il reato di atti osceni in luogo pubblico aggravati in quanto commessi in luogo abitualmente frequentato da minori.
L’uomo, L.M., 51enne della provincia di Verona che alle spalle ha già precedenti simili, questa mattina è stato condotto davanti al Gip il quale ne ha convalidato l’arresto e rimandato l’udienza. Nel frattempo l’uomo torna in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento