Si era allontanato dall'assistente sociale, 16enne aiutato dai carabinieri

Il giovane aveva girovagato tra Monteforte d'Alpone e San Bonifacio. I militari lo hanno convinto a salire nella loro auto e lo hanno accompagnato dai genitori

Foto di repertorio

Era sfuggito un attimo al controllo di un assistente sociale a Monteforte d'Alpone e così un 16enne ha girovagato per qualche chilometro fino a San Bonifacio, ieri pomeriggio, 26 aprile, mettendo in agitazione l'assistente sociale e i genitori.

Il ragazzino, in difficoltà, è stato visto da diversi cittadini ed ha accettato l'aiuto dei carabinieri di San Bonifacio. I militari lo hanno convinto a salire in auto con loro e lo hanno portato a casa. E proprio nel momento in cui l'adolescente veniva riconsegnato alla custodia dei genitori, l'assistente sociale si è presentata nella caserma dei carabinieri guidati dal capitano Daniele Bochicchio. La donna è stata subito tranquillizzata, dicendole che il 16enne era stato trovato e trasportato nella sua abitazione.

Potrebbe interessarti

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Smagliature addio: cause e rimedi per eliminarle

  • Case e Millenials: ecco il nuovo studio presentato da Ance Verona

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Veronese. Un trattore si ribalta e l'agricoltore perde la vita

  • Rimasto schiacciato sotto il trattore, non c'è stato nulla da fare per il 59enne

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Spari e paura a Santa Lucia: 41enne in rianimazione, fermato un uomo

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Mamma dimentica le chiavi: bimbo di un solo anno resta chiuso in auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento