Verona, sgomberi di capanni alla Spianà e in via Orti Trezza

Nella piccola zona alberata, vicino all’area dove è in fase di costruzione la pista per Bmx, è stata individuata una baracca abusiva costruita con materiali di recupero. Sopralluoghi anche sui bastioni

Giro di vite sulle occupazioni abusive. La polizia municipale è intervenuta venerdì mattina alla Spianà, per un controllo contro il degrado abitativo ed ambientale. Nella piccola zona alberata, vicino all’area dove è in fase di costruzione la pista per Bmx, è stata individuata una baracca abusiva costruita con materiali di recupero, disabitata al momento del controllo, ma con evidenti segni di utilizzo recente.

Nell’area, in parte comunale e in parte privata, sono stati rilevati anche rifiuti e oggetti vari, il cui smaltimento è competenza sia di Amia che del privato. Un altro intervento, sempre per occupazioni abusive, è stato effettuato giovedì mattina in via Orti Trezza, in Borgo Venezia, dove a metà luglio era già stato individuato un bivacco e denunciato un 45enne rumeno per invasione e occupazione, al quale era stato poi notificato anche il decreto di allontanamento. I vigili di quartiere hanno intensificato anche la vigilanza nella zona dei bastioni di circonvallazione Oriani, circonvallazione Maroncelli e via Lega Veronese. Sono state dunque recepite le lamentele dei cittadini e dei frequentatori saltuari della zona: alcuni testimoni si erano infuriati per aver visto sporcizia e indumenti abbandonati sui bastioni e si erano rivolti alla stampa locale. Non sono rari i casi in cui gli angoli nascosti, anche se non troppo, delle mura, vengono usate come latrine pubbliche e giacigli di fortuna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MARMITTE FRACASSONE - Nove violazioni al Codice della strada sono state inoltre accertate, gioevdì sera dagli agenti della Municipale durante i controlli antirumore attivati in diverse zone della città. Fermati complessivamente dagli agenti una quarantina di veicoli, principalmente moto e scooter. Rilevate cinque violazioni per quattro marmitte rumorose ed un faro non funzionante. Inoltre, è stato sequestrato uno scooter che circolava senza assicurazione, ed è stato messo il fermo amministrativo per due mesi ad un altro veicolo perché il conducente guidava senza casco. Infine è stato fermato anche un motociclista senza patente al seguito ed è stato sospeso dalla circolazione un veicolo non revisionato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento