La paraolimpica Xenia Palazzo protagonista a Verona della campagna per il dono del sangue

La nuotatrice protagonista della campagna "Libera la mente e il cuore, vinci ogni ostacolo"

Presentazione campagna donazione del sangue

È stata presentata oggi, venerdì 11 ottobre nella Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri, la campagna “Libera la mente e il cuore, vinci ogni ostacolo”, promossa da Asfa, Associazione Donatori di Sangue San Francesco d’Assisi, e da Il Sorriso di Mavi Onlus. Sono intervenuti il consigliere provinciale Roberto Simeoni, la nuotatrice paralimpica Xenia Palazzo, il presidente di Asfa Flavio Bertaiola, il presidente di Sorriso di Mavi Onlus Matteo Mazzucco e Antonio Roccolano, art director.

L’obiettivo della campagna è promuovere l’impegno sociale della donazione di sangue tramite il modello positivo di un campione fuori dagli schemi tradizionali. L’iniziativa non vuole far leva sugli aspetti legati al successo e alla notorietà dell’atleta, ma sui valori umani e sportivi, come la determinazione e la perseveranza.

La campagna è rivolta a tutti, ma riserva un’attenzione particolare ai giovani under 30 grazie alla creazione di eventi e incontri a loro dedicati. L’iniziativa è patrocinata da Provincia di Verona, Regione Veneto, Comune di Verona, Azienda ospedaliera integrata universitaria Verona, Associazione nazionale di azione sociale, Comune di Villafranca, Comune di Povegliano, Comune di Oppeano, Comune di San Giovanni Lupatoto, Comune di Isola della Scala, Comune di Bonavigo e Comune di Nogarole Rocca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento