Per la prima volta Palazzo Giuliari si apre per delle visite guidate gratuite

Il Gruppo Guide e Animatori Culturali di Verona ha promosso l'iniziativa che condurrà alla scoperta delle sale della dimora, con i loro splendidi affreschi, stucchi, scale a chiocciola e curiosità

Scalone di Palazzo Giuliari (Foto - Università di Verona)

Il Gruppo Guide e Animatori Culturali di Verona ha promosso l'apertura straordinaria di Palazzo Giuliari, sede istituzionale e palazzo di rappresentanza dell'Università di Verona, in via dell'Artigliere a Veronetta. Per la prima volta la dimora gentilizia apre le porte al pubblico con visite guidate gratuite previa prenotazione, che condurranno alla scoperta delle sale del palazzo, con i loro splendidi affreschi, stucchi, scale a chiocciola e curiosità. Si scopriranno la sala dove si riunisce il Senato Accademico e il Consiglio degli studenti, il cortile, lo scalone d'onore, la sala delle cerimonie e la biblioteca.

Quest'anno ricorrono i 650 anni dal privilegio imperiale che elevò nel 1369 i Giuliari al titolo di conti - ha detto Mirko Gragnato, ideatore dell'iniziativa - Ci è sembrato importante celebrare una famiglia che ha fatto molto per Verona, una famiglia che ha avuto l'onore di ospitare l'imperatore Carlo V e che tra i rami del suo albero genealogico vanta personaggi come Bartolomeo, allievo dell'architetto Piermarini progettista del teatro alla Scala di Milano, o Giovanni Battista Carlo, prefetto della Capitolare, che salvò i libri durante l'alluvione del 1882 oltre a contribuire cospicuamente con un fondo libraio al costituirsi della biblioteca civica. Questi personaggi, la cui storia si lega alla storia del palazzo, hanno fatto molto per la città ma sembrerebbe che nessun Giuliari sia nel Famedio Cittadino.

«Quando Mirko mi ha proposto questa iniziativa l'ho trovata subito emozionante - ha aggiunto Francesca Viviani, presidente del Gruppo Guide e Animatori Culturali di Verona - Ci siamo attivati subito come gruppo per realizzarla il prima possibile vista l'eccezionalità dell'evento. L'entusiasmo e la passione delle nostre guide ha fatto il resto. Abbiamo dovuto aggiungere ulteriori turni di visita perché i primi da noi proposti si sono esauriti quasi subito. Sono convinta che la voglia di scoperta sia indice di un affetto speciale per la nostra città, che si alimenta anche attraverso la conoscenza dei luoghi che hanno fatto parte della sua storia».

Il contributo della prima circoscrizione ha reso ancora più possibile questo progetto che con le visite muove solo i primi passi: in cantiere delle mostre bibliografiche tra archivio di stato, biblioteca civica, biblioteca capitolare e università. Franco Dusi presidente della commissione cultura della prima circoscrizione l'ha definita: «Una lodevole ricerca storica con un intento volto alla divulgazione e alla scoperta. L'attenzione verso Veronetta ha radici più antiche, l'amministrazione non può che imparare dal passato».

L'iniziativa, oltre ad essere realizzata con la collaborazione dell'università e dell'ufficio di segreteria del rettore Pier Francesco Nocini, ha visto il coinvolgimento delle professoresse Oliva Guaraldo e Nicoletta Zerman. Mentre la professoressa Alessandra Zamperini ha suggerito il percorso artistico che si snoderà all'interno del palazzo.
L'iniziativa ha inoltre ottenuto il patrocinio dell'Ordine degli architetti di Verona e del Consiglio degli studenti dell'università.

I prossimi giorni di apertura sono il 17 e il 19 dicembre con visite su due turni, uno alle 16.30 e uno alle 17.30 con prenotazione obbligatoria al numero 340-0585619, via mail a direttivoctgverona@gmail.com, o attraverso questo link.

palazzo giuliari archivio stampe antiche biblioteca civica di verona-2
(Palazzo Giuliari - Archivio Stampe Antiche della Biblioteca Civica di Verona)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento