Vespe in gara ai Bastioni degli Orti di Spagna per il Campionato d’inverno

L’appuntamento è per sabato 22 febbraio, a partire dalle 10.30, sul percorso in strada sterrata che ospiterà la terza prova della manifestazione targata Vespa Club d’Italia

Immagine generica

Dopo Mantova e Brescia, i piloti dei Vespa Club d’Italia arrivano a Verona per la terza prova del Campionato d’inverno di regolarità nord. L’appuntamento è per sabato 22 febbraio, a partire dalle 10.30, sul percorso in strada sterrata allestito ai Bastioni degli Orti di Spagna.

Ai blocchi di partenza un’ottantina di piloti. La disciplina sportiva è quella della regolarità. Non si tratta di una gara di velocità, bensì di una prova di precisione tecnica in cui è necessario effettuare il percorso in un preciso tempo stabilito.
Le premiazioni sono previste alle 14.30. A seguire, in occasione del carnevale, a tutti i partecipanti sarà offerto un piatto di gnocchi.
Il 21 marzo, con l’ultima tappa in Trentino, si decreterà il vincitore del campionato che succederà a Mirko Zambaldo, attuale campione in carica.

L’iniziativa è stata presentata giovedì mattina dagli assessori allo Sport e ai Rapporti con l’Unesco. Presente anche il campione Zambaldo, vicepresidente del Vespa Club Verona, promotore dell’evento.

«Una manifestazione in continua crescita – sottolinea l’assessore allo Sport –, frutto del coinvolgimento e della partecipazione di quattro importanti Vespa Club del nord Italia. Una balla opportunità per tutti gli amanti della vespa e per i tanti cittadini che vorranno passare una giornata all’aria aperta in uno dei luoghi più particolari della nostra città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il simbolo dell’appuntamento scaligero e una sagoma stilizzata dei Bastioni di Verona – spiega l’assessore ai rapporti con l’Unesco –. Perciò mi sono impegnata perché questa iniziativa fosse inserita nel calendario eventi 2020 dei siti Unesco. Una scelta che dà lustro non solo a questa competizione sportiva ma a tutto il patrimonio della cinta muraria cittadina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento