Si chiude con un sold out l'esperienza di Verona Fortificata, Segala: «Tante le proposte»

Al Castel San Felice l'ultima visita guidata: «Insieme con il Demanio valuteremo le decine di proposte giunte, alcune delle quali molto interessanti», ha spiegato l'Ass. Segala

L'Ass. Ilaria Segala al forte San Felice

Si è svolto sabato 12 ottobre l'ultimo appuntamento di "Verona Forticata", l’iniziativa che ha fatto scoprire ai veronesi il sistema dei forti e delle mura austriache presenti in città. Ieri mattina, centinaia di persone hanno potuto vedere e visitare Castel San Felice, per un altro appuntamento da tutto esaurito. Hanno visitato il complesso militare, inserito nella parte più alta delle Torricelle, anche alcune persone che avevano abitato le sue strutture, da sfollati nel dopoguerra, e sono tornate ieri, per la prima volta, a vedere dove erano cresciute. La visita di Castel San Felice conclude, almeno per quest’anno, le visite ai forti organizzate nell’ambito di Verona Fortificata. Presente anche la consigliera comunale Paola Bressan.

Il progetto si inserisce nel piano di valorizzazione delle fortificazioni veronesi, avviato nei mesi scorsi dall’assessore all’Urbanistica Ilaria Segala. L’obiettivo dell’iniziativa, infatti, era non solo quello di far conoscere queste strutture militari, ma soprattutto di farle tornare a vivere grazie all’impegno e alle proposte di associazioni, privati e professionisti. Attraverso il bando di Verona Fortificata, concluso a fine settembre, sono arrivate circa una ventina di proposte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Anche ieri tutto esaurito per la visita di Castel San Felice, - ha detto l'assessore Segala - con in più la piacevole sorpresa della presenza di persone che avevano vissuto qui. Segno evidente che i forti sono davvero nel cuore dei veronesi e noi faremo di tutto per farli tornare a vivere. Sono stati migliaia i cittadini che hanno potuto scoprire luoghi bellissimi e poco noti, come sono i nostri forti. Il nuovo obiettivo, adesso, è di riuscire ad avviare progetti che ne permettano la valorizzazione e il riuso sostenibile in un’ottica di riqualificazione che permetta di frequentarli durante tutto l’anno. Insieme con il Demanio, che è interessato alla formula del bando di Verona Fortificata, valuteremo le decine di proposte giunte, alcune delle quali molto interessanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Zoppicando attira l'attenzione dei carabinieri, aveva 19 dosi di eroina negli slip

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

Torna su
VeronaSera è in caricamento