Vaccini. Scuola "aperta" agli inadempienti con dichiarazione sostitutiva

Ad oggi sul territorio risultano "non in regola" 81.425 soggetti di età compresa tra 0 e 16 anni, dei quali 18.367 sono in età pre-scuola dell’obbligo, cioè tra 0 e 6 anni

Anche in Veneto, come in tutta Italia, a partire da 10 luglio 2018, sulla base della specifica circolare emessa dai Ministeri della Salute e dell’Istruzione, i minorenni indicati negli appositi elenchi alle voci “non in regola con gli obblighi vaccinali”, “non ricade nelle condizioni di esonero, omissione o differimento”, “non ha presentato formale richiesta di vaccinazione”, potranno essere ammessi alle frequenza delle istituzioni del sistema nazionale d’istruzione, dei servizi educativi per l’infanzia, dei centri di formazione professionale regionale e delle scuole private non paritarie, se i genitori/affidatari/tutori avranno presentato una dichiarazione sostitutiva che attesti l’effettiva somministrazione delle vaccinazioni non risultanti dall’anagrafe regionale, oppure la richiesta di prenotazione delle vaccinazioni non ancora eseguite, purchè presentata successivamente al 10 giugno scorso.

La circolare ministeriale evidenzia, nelle indicazioni operative, la differenza tra Regioni e Province Autonome dove non è stata istituita un’anagrafe vaccinale e quelle, tre le quali il Veneto, presso le quali l’anagrafe vaccinale informatizzata esiste (in Veneto è anche Unica regionale), rendendo possibile seguire una procedura semplificata.

In proposito, la Direzione Prevenzione dell’Area Sanità e Sociale della Regione, sulla base delle risultanze disponibili dell’anagrafe vaccinale informatizzata, ha elaborato il monitoraggio della situazione vaccinale in Veneto, ai sensi di quanto disposto dalla legge 119/2017 che ha introdotto l’obbligo.

Ad oggi sul territorio risultano inadempienti 81.425 soggetti di età compresa tra 0 e 16 anni, dei quali 18.367 sono in età pre-scuola dell’obbligo, cioè tra 0 e 6 anni.
Degli 81.425 soggetti inadempienti tra 0 e 16 anni, 18.498 (pari al 22,7%) risultano avere fissato l’appuntamento; gli inadempienti senza appuntamento sono quindi 62.927.
Gli inadempienti tra 0 e 6 anni sono 18.367, dei quali 5.643 con appuntamento (30,7%) e 12.724 senza appuntamento.
Rispetto alla precedente rilevazione, effettuata a maggio, gli inadempienti sono diminuiti di 4.251 soggetti, la quasi totalità dei quali (3.944) è di età compresa tra 0 e 6 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento