Urologia a Bussolengo, Bigon: «Una presa in giro». E l'Ulss 9 risponde

La consigliera regionale del PD è preoccupata per la continuità del servizio offerto dall'Orlandi dopo il pensionamento dell'unico urologo presente. E l'azienda socio-sanitaria ha replicato

L'ospedale Orlandi di Bussolngo

Un urologo in servizio un pomeriggio la settimana: sarebbe questa la continuità di servizio all'Orlandi? Somiglia più a una presa in giro.

La consigliera regionale del Partito Democratico Anna Maria Bigon ha commentato in questo modo la soluzione trovata per l'ospedale di Bussolengo, dopo il pensionamento dell'unico urologo presente nella struttura. Sul tema, la consigliera era già intervenuta con un'interrogazione a cui sono seguite le rassicurazioni dell'Ulss 9 Scaligera. «Ad oggi - ha fatto presente Bigon - l'urologo è presente soltanto il giovedì, stesso giorno in cui è anche di supporto al pronto soccorso, mentre non è previsto alcun intervento chirurgico. Il paragone con il servizio precedente è impietoso: visite ambulatoriali dal venerdì al sabato e interventi chirurgici due volte a settimana, oltre alla presenza fissa di supporto al pronto soccorso. Con queste carenze è evidente che si spingono i pazienti a rivolgersi altrove, in modo da avere poi la scusa per smantellare completamente il servizio».

All'intervento di Anna Maria Bigon, ha replicato ancora l'Ulss 9, descrivendo una situazione diversa. «In attesa che Azienda Zero bandisca il concorso per l'assunzione già decisa dell'urologo, all'Orlandi di Bussolengo l'attività urologica ambulatoriale e chirurgica prosegue con una programmazione che prevede la presenza per più giorni alla settimana dell'urologo dell'equipe del Magalini di Villafranca, secondo una precisa programmazione che tenga conto delle richieste dell'utenza e di una buona organizzazione dell'attività - hanno fatto sapere dall'azienda socio-sanitaria veronese - Se gli interventi sono programmati, il paziente può essere dimesso in giornata, mentre le urgenze vengono eseguite sempre a Villafranca.
In questa settimana, l'urologo è stato presente da lunedì a giovedì a tempo pieno eseguendo visite, esami urodinamici semplici e complessi, instillazioni endovescicali di farmaci antitumorali e cambi catetere. E la medesima attività è in programma per la prossima settimana».

Quanto all'attività di sala operatoria - ha aggiunto Giuseppe Pecoraro, direttore dell'urologia . dato che non esistevano liste d'attesa, si stanno programmando le sedute operatorie in rapporto alle richieste, per cui, nel mese di gennaio, sono stati eseguiti quattro interventi in un'unica seduta. Nell'ottica di una programmazione strutturata, l'attività prevede che la sala operatoria sia attivata quando vi è un numero congruo di pazienti da operare. Sempre comunque rispettando le priorità.
Nel 2019, all'Orlandi sono stati eseguiti 114 interventi, ossia meno di 10 al mese, il che significa che la sala operatoria veniva attivata per eseguire uno o due interventi della durata ciascuno di un quarto d'ora circa. Attivare una sala operatoria che impegna cinque persone tra anestesista e infermieri per mezz'ora di attività, senza alcun urgenza, non è razionale, anche tenendo conto che gli infermieri di sala operatoria vengono inviati a Bussolengo dal gruppo operatorio del Magalini.

Dall'Ulss 9 Scaligera hanno spiegato che già sette interventi sono programmati per i primi giorni di febbraio da eseguire sempre in unica seduta operatoria. Non essendo possibile inserire altri interventi nella medesima giornata, per il mese di febbraio si è deciso di aprire un altro giorno di sala operatoria.
E riguardo alla presenza fissa dell'urologo di copertura al pronto soccorso, l'Ulss 9 Scaligera ha precisato che non vi era una copertura h24. L'urologo svolgeva attività fino alle 15 dal lunedì al venerdì. La copertura per ferie o malattia veniva assicurata dagli urologi del Magalini di Villafranca, esattamente come avviene ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento