Legalità, ambiente e biodiversità: le lezioni dei carabinieri agli studenti

Il Comando provinciale di Verona e il Gruppo Carabinieri Forestale scaligero tira le somme sul progetto che ha coinvolto gli istituti scolastici scaligeri nel corso dell'anno scolastico 2017-2018

“Cultura della legalità” è il nome del progetto intrapreso dal Comando Provinciale Carabinieri di Verona, che ha coinvolto anche il Gruppo Carabinieri Forestale scaligero, con una serie di incontri didattici con numerosi istituti che si sono tenuti nel corso dell'anno scolastico 2017-2018, i cui risultati sono stati illustrati dal Tenente Silvana Fabbricatore e dal Brigadiere Iris Gianesini. 

69 scuole per 9250 studenti hanno richiesto incontri didattici e visite presso caserme dell'Arma. In queste occasioni, gli Ufficiali di tutta la Provincia hanno affrontato, nei territori di rispettiva competenza, delicati temi di attualità, come il problema dell'alcool, della droga, del bullismo e del cyber-bullismo. Sono state aperte inoltre le porte della caserma di via Salvo D'Acquisto, che è stata visitata da 892 alunni di ben 35 classi e 11 istituti diversi. Nel corso di queste visite i militari hanno dato modo ai giovani studenti (con una fascia d'età che va dalla 5° elementare alla 5° superiore) di conoscere i mezzi in dotazione all'Arma (autoradio, motociclette, ecc) di visitare la Centrale Operativa e il LASS (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti), in particolar modo da parte degli alunni che frequentano gli istituti scolastici ad indirizzo scientifico.

Ad attirare grande attenzione degli allievi in queste visite presso la caserma è stata inoltre anche la presenza del Nucleo carabinieri Cinofili di Torreglia, che ha contributo con dimostrazioni pratiche di ricerca stupefacenti e materiale esplosivo.

Ma il percorso didattico ha coinvolto anche l'importantissimo tema della legalità ambientale e della biodiversità: ben 4636 alunni di 95 scuole di Verona e provincia sono stati destinatari di incontri formativi tenuti dal Gruppo Carabinieri Forestale e dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Verona, che hanno illustrato questo importante tema. In queste occasioni, gli uomini dell'Arma hanno dato inoltre particolare risalto al delicato problema attinente la protezione delle “Specie animali e vegetali in via d’estinzione”, aspetto quest’ultimo di competenza del Nucleo Carabinieri Cites di Verona: questo Reparto è impegnato quotidianamente in rilevanti, complesse operazioni di polizia giudiziaria finalizzate a contrastare il dilagante problema del “traffico illegale di specie animali e vegetali”.

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • A una settimana dallo scontro con uno scooter, si è spento Alvise Trincanato

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Aggressione con arma bianca a Verona: una persona in codice rosso

  • Abusa della figlia più piccola per cinque anni, medico veronese condannato

  • Capannone a fuoco, centinaia di polli bruciati: in aiuto i pompieri di Legnago

Torna su
VeronaSera è in caricamento