Anche con la pioggia, i piccoli di Verona corrono con Straverona Junior

Quasi duecento ragazzi dai 4 ai 14 anni hanno colorato piazza Bra assieme ai loro genitori, in un pomeriggio all'insegna della corsa, dello sport e della socialità

Straverona Junior

Non c'è condizione meteo capace di fermare l'entusiasmo della Straverona. Una tela cerata, un ombrello o un impermeabile e via, è partita anche la 37esima edizione con la Straverona Junior e il Trofeo Straverona Junior di oggi, 18 maggio. Quasi duecento ragazzi dai 4 ai 14 anni hanno colorato piazza Bra assieme ai loro genitori, in un pomeriggio all'insegna della corsa, dello sport e della socialità.

Quest'anno, per la prima volta, Straverona Junior ha ospitato anche il Campionato provinciale di corsa su strada per le categorie Cadetti e Ragazzi (maschili e femminili), il primo Trofeo Straverona Junior, che ha visto la partecipazione di circa una cinquantina di mini-runners. Tutti i giovani podisti hanno corso su un circuito della lunghezza di circa 400 metri allestito attorno ai giardini di piazza Bra. E a seconda dell'età del podista, il percorso è stato coperto più volte oppure solo in parte.

La Straverona Junior ha l'obiettivo di coinvolgere fin da piccoli i ragazzi e di trasmettere loro la passione per il podismo e più in generale per lo sport, educandoli ad uno stile di vita sano e attivo attraverso il divertimento e la socialità. «Un ringraziamento a questi ragazzi e ai loro genitori per essere qui oggi nonostante il maltempo - ha detto l'assessore allo sport di Verona Filippo Rando - Loro hanno capito il vero significato della Straverona e la loro presenza dimostra un grande attaccamento alla città e a questa manifestazione».

I primi a gareggiare per la Straverona Junior sono stati i più grandi, e cioè i nati nel 2005 e 2006, che hanno corso due giri dell'anello per un totale di 800 metri. A seguire i più piccoli, nati nel 2013 e 2014, che hanno corso il loro primi 100 metri di Straverona. Poi, via via tutti gli altri, fino al termine della corsa, seguita dalla staffetta Genitori&Figli.

Il pomeriggio è terminato con le premiazioni sul palco, dove è salito anche il presidente dell'associazione Straverona Gianni Gobbi. «Questo è solo un piccolo assaggio di quello che potremo vivere domani, quando qui in piazza Bra aspettiamo 20mila persone - ha spiegato Gobbi - Noi siamo pronti per la partenza alle 9 in punto».

Domani, 19 maggio, è il giorno della Straverona. L'apertura dell'area Expo è alle 7.30 per coloro che devono ancora ritirare il pettorale o vogliono fare una nuova iscrizione. Dalle 8 il riscaldamento con i preparatori dell'area di scienze motorie dell'Università di Verona e con l'insegnante yoga e lifestyle influencer Linda Gastaldello. Alle 9, un colpo di cannone darà il via alla corsa.
Sarà attivo un servizio gratuito di bus navetta a ciclo continuo con partenza dal parcheggio C dello Stadio Bentegodi, che consentirà di lasciare le automobili in un parcheggio comodo e capiente senza dover fare coda in prossimità del centro storico. Inoltre, per facilitare quanti vogliono raggiungere Piazza Bra in bicicletta, i volontari di Fiab Verona offrono un servizio di custodia gratuita delle bici in uno spazio chiuso e sorvegliato vicino alla partenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Capelli neri, occhi marrone, Mister Italia 2019 è Rudy El Kholti ed è di Zevio

  • Forti temporali attesi sul Veneto e scatta ancora lo "stato di attenzione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento