«Attento all'eterno ebreo», scritte antisemite su un muro del Polo Zanotto

Sono state presto cancellate, ma una foto è rimbalzata sui social network. Il rettore Nicola Sartor insieme ai rappresentanti degli studenti le ha condannate

(Fonte foto: Facebook - Veronetta Centoventinove)

Una stella di Davide, la scritta «Attento all'eterno ebreo» e poi una farneticante lista di problemi e crimini (dalla crisi economica alla pedofilia) di cui gli ebrei sarebbero responsabili. Parole assurde scritte giovedì scorso, 14 marzo, sul muro di un bagno del Polo Zanotto dell'Università di Verona.
La foto-denuncia su Facebook è stata pubblicata venerdì dall'associazione culturale Veronetta129 che ha commentato: «Riteniamo inaccettabile che nel 2019 ci siano ancora simili manifestazioni di intolleranza». Una foto che è rimbalzata sui social, scatenando una diffusa indignazione.

Le scritte antisemite sono state presto cancellate e il rettore Nicola Sartor insieme ai rappresentanti degli studenti le ha condannate. L'Università si impegnerà ad evitare che simili fatti si ripetano, anche se fortunamente si tratta di casi isolati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento