Uno sconto sull'abbonamento del treno per chi compra una bici pieghevole

È l’iniziativa promossa dalla Regione del Veneto denominata “In treno in bici”, per la quale sono stati stanziati complessivamente 280 mila euro

Immagine di repertorio

Entrerà in vigore il prossimo 24 settembre l’iniziativa promossa dalla Regione del Veneto denominata “In treno in bici” che prevede uno sconto sull’acquisto di abbonamenti trimestrali o annuali di Trenitalia per gli utenti possessori di una bicicletta pieghevole comperata nel corso del 2019.

Per questo progetto sono stati destinati 280 mila euro complessivi e gli sconti potranno essere applicati sull’acquisto di abbonamenti validi dal 1 ottobre 2019 e dai mesi successivi fino a gennaio 2020 (termine ultimo il 24 gennaio) o, in ogni caso, fino al raggiungimento dell’importo stanziato. In caso di successo, l’iniziativa potrebbe essere prorogata.

«Nel nuovo Piano Regionale dei Trasporti che abbiamo recentemente presentato – sottolinea l’assessore Elisa De Berti –, l’intermodalità è indicata come un fattore strategico e questa iniziativa conferma l’intenzione della Regione di muoversi in tale direzione. L’integrazione treno-bici è un obiettivo al quale lavoriamo da tempo e siamo certi che incentivando l’uso della bicicletta per spostamenti di carattere sistematico come  casa-scuola e casa-lavoro, possiamo contribuire alla diminuzione del traffico veicolare privato, a una riduzione dell’inquinamento atmosferico, assicurando agli utenti una minor spesa di trasporto e parcheggio, favorendo nel contempo un salutare esercizio fisico».

Per beneficiare dello sconto sarà sufficiente recarsi dal 24 settembre in poi in una biglietteria Trenitalia e presentare la fattura/ricevuta o lo scontrino fiscale che attestano chiaramente l’acquisto nel corso del 2019 di una bicicletta pieghevole che, una volta ripiegata, abbia le dimensioni non superiori a 80x110x45 cm. stabilite per il trasporto gratuito in treno.

La riduzione sull’acquisto di un abbonamento annuale o trimestrale, a tariffa 40/21 e 14/VE, applicata una tantum, corrisponde a una quota fino ad un importo massimo di 150 euro (IVA compresa), pertanto non verrà corrisposto alcun resto in denaro o altra forma per acquisti di importo inferiore ai 150 euro. Si potrà usufruire dell’agevolazione una sola volta nell’arco di validità dell’iniziativa e lo sconto non è cedibile, quindi l’abbonamento ridotto potrà essere intestato solo al possessore della bici pieghevole.

Maggiori informazioni si possono ottenere nelle biglietterie e uffici informazioni di Trenitalia e sul sito della Regione Veneto.

L’operazione sarà allargata prossimamente anche agli abbonamenti relativi ai servizi gestiti da Sistemi Territoriali S.p.A. sulle linee Rovigo-Verona, Rovigo-Chioggia e Adria-Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento