Stanno per arrivare i saldi invernali: ecco le date e alcuni promemoria

Il periodo degli sconti, a Verona ed in Veneto, prenderà il via il 5 gennaio per concludersi definitivamente il 31 marzo, e toccherà un po' tutti i principali settori

Ci siamo appena lasciati alle spalle il Natale e ci prepariamo per l'arrivo del 2019, il quale, come ogni anno, inizierà sotto l'insegna dei saldi invernali. È in arrivo dunque il periodo migliore per gli amanti dello shopping alla ricerca di buone occasioni, che a Verona, ed in Veneto, inizierà il 5 gennaio per concludersi definitivamente il 31 marzo. 
Dall'abbigliamento all'elettronica, passando per i complementi d’arredo per la casa, i saldi riguarderanno un po' tutti i settori, ma occorre tenere sempre tenere gli occhi aperti, come consigliano le associazioni di categoria. 

Le regole per i commercianti

Per praticare i saldi i negozi devono rispettare alcune regole importanti. Come prima cosa gli sconti non possano riguardare tutti i prodotti, ma solo quelli “di stagione”: non posso essere oggetto di saldi articoli recuperati dal fondo di magazzino vecchio anni. Inoltre tutti i negozi hanno l’obbligo di esporre con chiarezza sul cartellino il prezzo originale, la percentuale di sconto e il prezzo scontato del prodotto. Bisogna, però, fare molta attenzione a quegli articoli con percentuali di sconto troppo elevate e al prezzo scontato scritto a mano: in questo caso si potrebbe trattare di una fregatura. Altra regola importante che gli esercizi commerciali devono rispettare è che le merci in saldo devono essere tenute in zone separate rispetto a quelle non in saldo, in modo da non creare confusione ai clienti.

Il pagamento in negozio

Bisogna fare attenzione che il commerciante possa accettare il Pos e non che dica che non è funzionante. I negozianti convenzionati con carta di credito sono tenuti ad accettarla sempre senza aumentare il prezzo per pagamenti effettuati senza contanti. Inoltre, la merce in saldo deve poter essere cambiata qualora non fosse di gradimento per un qualsiasi motivo. Non è accettabile che un negoziante dica che i saldi non si cambiano, e quindi è regola importante ricordare di conservare sempre lo scontrino.

Il pagamento online

Una volta selezionata l’offerta migliore bisogna scegliere con cura la modalità di pagamento. Secondo gli esperti, i metodi più sicuri sono il sistema PayPal (che permette di non condividere i dati con il destinatario del pagamento), le carte prepagate (che, a differenza delle carte di credito, hanno il vantaggio di dare al consumatore la possibilità di caricare solo il denaro necessario al pagamento) e il contrassegno, che però non è accettato da molti e-commerce. Meglio evitare invece i bonifici che non consentono il blocco o un’eventuale contestazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Gemellaggio Verona-Hangzhou, lo scambio dell'atto. Sboarina: «Noi eredi di Marco Polo»

  • Cronaca

    Decine di pali in ferro cadono dal rimorchio di un tir in Bra: grave spavento per i presenti

  • Cronaca

    Chiodi e puntine da disegno sulla pista ciclabile e gita rovinata: l'ira dei ciclisti

  • Attualità

    Bandiera San Marco in piazza Erbe. Lega, dalla lingua veneta a scuola verso il "Batar Marso"

I più letti della settimana

  • A sbattere contro un'auto, morto giovane motociclista a Caprino Veronese

  • Ragazze violentate da una coppia veronese: inchiodati dai filmati del cellulare

  • Atterraggio di emergenza a Londra per un Airbus decollato da Verona

  • Verona fortunata al SuperEnalotto: giocata una schedina da 40 mila euro

  • Da una lite familiare spuntano 85 mila euro, droga e orologi: un arresto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 22 al 24 marzo 2019

Torna su
VeronaSera è in caricamento