L'inverno diventa protagonista sulle tavole dei ristoranti tipici di Verona

Il broccoletto di Custoza, il radicchio rosso e la verza moretta di Veronella, verranno valorizzati con nuove ricette ed elaborazioni culinarie

Broccoletti di Custoza

Nelle prossime settimane, a farla da padrone nei menù dei ristoranti tipici saranno gli ortaggi veronesi ‘dell’inverno’. E in particolare il broccoletto di Custoza, il radicchio rosso e la verza moretta di Veronella, che dal 26 gennaio al 10 febbraio potranno essere gustati da cittadini e turisti.
Buoni e anche sani, i tre prodotti verranno valorizzati con nuove ricette ed elaborazioni culinarie, grazie alla sapienza e alla creatività degli chef dei locali tipici cittadini che li inseriranno nei primi piatti, nei secondi e nei dessert.
Come sempre, a fornire la materia prima ci pensano i produttori della zona, a garanzia della qualità e della freschezza di ortaggi e verdure, che passano direttamente dal produttore alla tavola.

L’iniziativa si inserisce nel progetto del Comune che mette insieme i ristoratori tipici di Verona e le aziende locali per promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio nella loro stagionalità.

A proporre il menù invernale saranno i 21 ristoranti tipici che aderiscono al progetto, in cui i prodotti locali sono parte integrante del menù tutto il periodo dell’anno, per valorizzare le unicità e le eccellenze del territorio e farle conoscere ed apprezzare a cittadini e turisti.

Nei menù, accanto ai piatti più classici, si potranno quindi trovare: il tortino di radicchio rosso su fonduta di Monte Veronese, spaghetti di pasta fresca con broccoletto di Custoza e guanciale croccante, zuppa di verze con patate e pasta, risotto con radicchio rosso e tastasal, gnocchi di patate con crema di zucca, radicchio spadellato e cannella, flan di broccolo scottato su fonduta di Monte Veronese giovane con chips di sedano rapa, cotechino con uova sode e broccoletto di Custoza fritto.

L’edizione invernale dell’iniziativa è stata presentata giovedì dall’assessore alle Attività economiche e produttive Nicolò Zavarise. Presenti Simone Vesentini in rappresentanza dei Ristoranti tipici, la nutrizionista Valeria Rebonato dell’Asl 9 e alcuni ristoratori: Riccardo Cozza dell’Osteria al Borgo, Erica Ferrarese dell’Emanuel Cafè, Alessandro Fiorio del Ristorante Scaligero e Davide Veneri dell’Osteria Verona Antica.

«L’obiettivo di questa iniziativa è far conoscere la storia e le tradizioni delle tipicità culinarie veronesi – ha detto Zavarise -. Grazie alla promozione e alla valorizzazione dei sapori della tradizione scaligera, la ristorazione diventa un modo per tutelare e salvaguardare il nostro prezioso patrimonio».

L’elenco dei ristoranti tipici aderenti all’iniziativa e ulteriori informazioni relative all’evento sono disponibili sul sito www.ristorantetipicoverona.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 21 al 23 febbraio 2020

  • Aveva un tumore al collo, neonata operata durante il parto a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento