Cumuli di rifiuti e sporcizia in via Palladio, interviene Amia. Il plauso di Zavarise

"Una zona da sempre particolarmente attenzionata - spiega Zavarise, Presidente della 3^ Circoscrizione - a causa della presenza costante di numerose prostitute che rendono insicura e sporca l'area anche per colpa del via vai di soggetti non meglio identificati"

La situazione in via Palladio a Verona prima dell'intervento di Amia

«Un risultato eccellente, tempestivo e preciso, che ha riportato alla normalità una situazione assurda di totale degrado». Così il Presidente della 3^ Circoscrizione Nicolò Zavarise in seguito all'intervento di pulizia effettuato da AMIA dietro al parcheggio di via Palladio nei pressi del distributore di benzina, spesso ostaggio di numerose prostitute.

«Una zona da sempre particolarmente attenzionata - spiega Zavarise - a causa della presenza costante di numerose prostitute che rendono insicura e sporca tutta l'area circostante anche per colpa del via vai di numerosi soggetti non meglio identificati, per lo più di origine extracomunitaria».

Già da tempo la situazione era monitorata dalla Circoscrizione, tant'è che insieme al Presidente della Sicurezza Andrea Croce era stata convocata da Zavarise una Commissione apposita per valutare come agire. 

«Il disagio era oltremodo avvertito a causa del cumulo di rifiuti e sporcizia depositato alla luce del sole dalle varie prostitute durante i loro servizi notturni, che ha inquinato pesantemente una grande parte della zona verde tra il vialone e il parco giochi dei condomini Palladio, sottraendo un importante spazio ai cittadini, che per paura o vergogna non passano più da quelle parti. Assurdo trovare addirittura una serie di materassi proprio al di là della cancellata d'ingresso sull'area di parcheggio, - ha poi aggiunto Zavarise  - dove i clienti venivano portati per consumare le prestazioni di fatto sotto gli occhi di tutti. Una situazione che non si poteva continuare a tollerare e per la quale abbiamo subito avvisato l'assessore alla sicurezza Daniele Polato, con cui abbiamo coinvolto AMIA e abbiamo dato il via ad una intensa operazione di pulizia e sgombero. La nostra città non vuole continuare a soffrire la presenza di chi non la rispetta e la scambia o la usa come una camera da motel, non siamo più disposti a sopportare situazioni simili. La nostra azione sarà sempre più pesante nei confronti di tutte queste situazioni».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Uno dei primi interventi che abbiamo chiesto di realizzare- conclude il Presidente della 3^ Circoscrizione - è l'installazione di un palo della luce che possa illuminare fortemente tutta la zona di accesso all'area verde dal parcheggio, che possa fungere da deterrente per il consumarsi delle varie prestazioni delle prostitute. L'impegno della Circoscrizione è ora quello di adoperarsi per concretizzare veri progetti di riqualificazione, anche grazie all'aiuto di qualche associazione che vorrà darci una mano, per permettere alla cittadinanza di tornare a godere di una zona vere che può offrire uno sbocco importante dalla caoticità urbana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento