Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

Si tratta del formaggio denominato «Puzzone di Moena», commercializzato con il marchio Trentin ma anche tra i prodotti della linea "Regione che vai" dei supermercati Aldi

Il formaggio da ritirare

C'è anche un alimento prodotto allo stabilimento di Cerea della Trentin Spa tra i primi richiamati dal Ministero della salute in questo 2020. Si tratta del formaggio denominato «Puzzone di Moena», commercializzato con il marchio Trentin ma anche tra i prodotti della linea Regione che vai dei supermercati Aldi. Il rischio è di una possibile contaminazione da batterio Listeria monocytogenes e riguarda i lotti 21324, 21324A e 21324N. Il prodotto non deve essere assolutamente consumato, ma deve essere riconsegnato al punto vendita in cui è stato acquistato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è invece il sospetto di una possibile contaminazione microbiologica nel ritiro delle uova biologiche del lotto 5528139926. Il prodotto è stato commercializzato con il marchio del produttore Claudio Oliviero, ma anche con i marchi Amadori, Cascina Italia e nella linea Verso Natura del marchio Conad. Anche in questo caso, l'indicazione ministeriale è di non mangiare le uova e di riconsegnarle a chi le ha vendute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curva non scende, aumentano i malati di coronavirus a Verona

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento