Interrato dell'Acqua Morta riaperto al traffico prima dell'inizio delle scuole

Il blocco del traffico si era reso necessario lo scorso 23 agosto, quando è stata intercettata una grossa perdita da una delle condotte fognarie principali della città

Le auto che tornano a circola su Interrato dell'Acqua Morta

Questa mattina, 10 settembre, gli ultimi ritocchi all'asfalto in mattinata, poi il cantiere è stato velocemente smantellato e così Interrato dell'Acqua Morta è stato riaperto al traffico alle 12, con mezza giornata d'anticipo rispetto al previsto. «Ci eravamo ripromessi di concludere il prima possibile. È stata una corsa contro il tempo ma alla fine ce l'abbiamo fatta», ha spiegato il presidente di Acque Veronesi Roberto Mantovanelli, intervenuto sul posto insieme al direttore generale Silvio Peroni.

Il blocco del traffico si era reso necessario lo scorso 23 agosto, quando è stata intercettata una grossa perdita da una delle principali condotte fognarie della città. «Abbiamo messo in sicurezza la condotta e il terreno sotto l'asfalto, perché la perdita aveva causato delle piccole voragini nel sottosuolo, un po' come già successo in altri casi simili, in Corso Porta Nuova nel febbraio 2018 e più recentemente in via Museo», ha aggiunto Mantovanelli.

Ai veronesi avevamo promesso che, per il primo giorno di scuola, Interrato dell'Acqua Morta sarebbe stato riaperto al traffico, e così è stato - ha detto l'assessore alle strade Marco Padovani - È una notizia molto positiva perché si tratta di uno snodo strategico per la viabilità cittadina. Ringrazio Acque Veronesi e l'impresa incaricata per aver lavorato tutti i giorni, anche in condizioni meteo complicate, pur di raggiungere questo obiettivo. Grazie al loro impegno, oggi i cittadini possono contare su nuovi sotto servizi e su una viabilità che è tornata alla normalità.

riapertura-traffico-interrato-acqua-morta.jpg-2
(La riapertura al traffico di Interrato dell'Acqua Morta)

Soddisfatto per la riuscita dei lavori con mezza giornata d'anticipo rispetto al previsto anche il comandante della polizia municipale Luigi Altamura. «Un grazie ad Acque Veronesi, all'impresa e agli oltre cento agenti della municipale che hanno lavorato in questi giorni per garantire la mobilità in uno dei quartieri più difficili - ha commentato Altamura - Il ripristino del traffico in previsione del primo giorno di scuola è un risultato sicuramente soddisfacente».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ora il cantiere prosegue su via Ponte Pignolo, con il termine del primo stralcio dei lavori per la messa in sicurezza idraulica di Veronetta partiti lo scorso giugno - ha concluso Mantovanelli - Un intervento che complessivamente durerà fino all'estate prossima, ma i cui primissimi effetti potranno già vedersi con la fine del lavoro con la tecnologia no dig e il collegamento al pozzo d'arrivo di via Ponte Pignolo che renderà funzionante quanto fatto fino adesso».
La priorità di Acque Veronesi diventa adesso l'intervento su via Santa Chiara che è già all'attenzione del tavolo tecnico.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento