Reati contro gli animali, nel 2017 a Verona 212 procedimenti e 101 indagati

Lo ha reso noto l'associazione animalista Lav, che ha presentato il suo 19simo Rapporto Zoomafia 2018 "Crimini e animali". In Italia l'anno scorso indagate quasi 10 persone ogni 100mila abitanti

(Foto Lav)

Ci sono i combattimenti tra animali, le corse clandestine di cavalli e le truffe nell'ippica, il business dei canili e il traffico di cuccioli, il contrabbando di fauna e il bracconaggio organizzato, le macellazioni clandestine, la pesca di frodo, l'uso di animali a scopo intimidatorio o per lo spaccio di droga, i traffici di animali via internet e la zoocriminalità minorile. Un caleidoscopio di reati e crudeltà contro gli animali, compiuti spesso in modo sistematico e seriale in Italia. Tutto è contenuto nel 19simo Rapporto Zoomafia 2018 "Crimini e animali" presentato ieri, 11 luglio, dall'associazione animalista Lav. Il rapporto è stato redatto da Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell'Osservatorio Zoomafia della Lav, e analizza lo sfruttamento criminale degli animali avvenuto nel 2017.

I dati inseriti nel rapporto provengono da oltre l'80% delle procure ordinarie e minorili del Paese, un campione dunque abbastanza indicativo anche se non esaustivo. E proiettando i dati di questo campione su scala nazionale, la Lav ha potuto stabilire che nel 2017 si sono aperti circa 26 fascicoli al giorno, uno ogni 55 minuti, per reati a danno di animali, e una persona è stata indagata ogni 90 minuti circa. Sempre proiettando la media dei dati pervenuti, si può stabilire che nel 2017 in Italia c’è stata un'incidenza pari a 15,38 procedimenti ogni 100mila abitanti con un tasso di 9,6 indagati ogni 100mila abitanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Procura di Brescia, sempre in base al campione delle procure ordinarie analizzate, si conferma quella con più procedimenti iscritti per reati contro gli animali nel 2017: 527 procedimenti con 387 indagati. Seguono Vicenza, con 256 procedimenti e 102 indagati e Udine, con 213 procedimenti e 112 indagati. Verona è al quarto posto con 212 procedimenti e 101 indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Morta tra le fiamme in auto dopo lo scontro: si indaga sulla dinamica

Torna su
VeronaSera è in caricamento