Tra "genio e follia" la rassegna Idem, Briani: «Insieme per Verona capitale della cultura»

"Genio e follia" sono il filo conduttore della rassegna invernale organizzata da Idem in collaborazione con il Comune e presentata oggi a Palazzo Barbieri, Sboarina: «È cresciuta in modo esponenziale, ora è divenuta fondamentale nell’offerta culturale della nostra città»

Presentazione a Palazzo Barbieri con il sindaco Sboarina e l'Ass. alla Cultura Briani della rassegna Idem

Ad aprire il ciclo di incontri, sabato 20 ottobre al Teatro Filarmonico, il nuovo spettacolo di Alessandro Bergonzoni “Trascendi e Sali”, nel format teatrale che rappresenta una novità della proposta di Idem.  Il 12 novembre Massimo Recalcati propone una riflessione di taglio psico-filosofico tra Freud, Nietzsche e l’arte; il 28 gennaio Gianni Canova narra l’estetica dell’angoscia nel cinema di Alfred Hitchcock. La chiusura della rassegna, il 18 febbraio, è affidata a Vittorio Sgarbi e alla sua lectio teatrale “A sregola d’arte”, riflessioni sulla folle genialità e la geniale follia di mostri sacri di letteratura e arte, da Baudelaire a van Gogh.

Tutti gli incontri saranno ospitati al Teatro Filarmonico, il più grande teatro chiuso cittadino, a conferma dell’importanza e del successo di pubblico che la rassegna ha registrato nelle varie edizioni, con una programmazione di eventi che copre quasi tutto l’anno.

«Idem non ha più bisogni di presentazioni, - ha detto il Sindaco di Verona Sboarina - questo perché, in questi undici anni, è cresciuta in modo esponenziale, diventando un attore fondamentale nell’offerta culturale della nostra città. Ringrazio gli organizzatori per l’altissimo livello di questa iniziativa, in linea con gli obiettivi dell’Amministrazione sul tema della cultura. Bene anche la presenza di sponsor autorevoli e aziende del veronese; investire nella cultura significa far crescere il territorio».

«Un tema azzeccato», ha detto l’assessore alla Cultura Francesca Briani, ricordando i 40 anni della legge Bisaglia sulla riforma della psichiatria in Italia, e i numerosi artisti veronesi tra genio e follia, tra cui Carlo Zinelli. «La rassegna Idem continua a crescere, - ha poi aggiunto Briani - grazie anche all’interesse e alla vivacità culturale dei cittadini veronesi. Continuiamo insieme il percorso verso il 2021, Verona capitale della cultura e città di Dante».

«Avere al nostro fianco il Comune è per noi stimolo di sviluppo e creatività –ha affermato il direttore artistico di Idem Alcide Marchioro -. Undici anni fa ci ha mosso la follia di realizzare un sogno, portare la cultura a tutti i cittadini. Possiamo dire di esserci riusciti, grazie anche ad una città che partecipa con entusiasmo alle nostre proposte».

«Qualità delle scelte artistiche, grande risposta di pubblico e in particolare di giovani, valore formativo delle rassegne; questi alcuni degli elementi che hanno portato Cattolica a contribuire sempre di più alla realizzazione della rassegna» ha detto Paolo Bedoni, presidente di Cattolica, main partner della rassegna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.idem-on.net. Alla conferenza hanno partecipato Carlo Renzo Dioguardi per le relazioni istituzionali di IDEM, Roberto Bonafin di Banca Mediolanum, Marco Moressa di Autosilver-Mercedes, Luca Bertaiola dell’ESU e Cristiano Zanolli di Zanolli Forni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • Da Brescia a Verona, per 15 dottoresse ed infermiere "future spose" in regalo la torta

  • Meno malati di coronavirus negli ospedali veronesi, ma altri 4 decessi

Torna su
VeronaSera è in caricamento