Anche un veronese in finale al concorso letterario italo-russo "Premio Raduga"

Si chiama Riccardo Marin ed è scrittore appassionato sin dalle scuole medie

Riccardo Marin in finale al Premio Raduga

C’è anche un veronese fra i venti candidati in finale della X edizione del Premio Raduga, il concorso letterario italo-russo per giovani autori e traduttori under 35 dei due Paesi, ideato e promosso dall’Associazione no profit Conoscere Eurasia con sede nella città scaligera, che quest’anno ha richiamato 767 opere. È Riccardo Marin, classe 1991, che con il suo racconto “Case Chiuse” concorre al titolo di “Giovane narratore dell’anno”. Con lui, sono stati selezionati, sempre per la categoria narrativa, anche: Daniele Dalle Nogare (Schio - VI); Angelica Damiani (Alba - CN); Paolo Steffan (Conegliano - TV) e Lorenzo Vargas (Roma).

I vincitori premiati a Verona il 31 maggio

«Sono quasi 5.000 i giovani italiani e russi che in questi dieci anni hanno presentato le loro opere al vaglio delle due commissioni del Premio Raduga, un concorso in costante crescita, sia per numero di partecipanti che per la qualità dei lavori - commenta Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia -. In particolare, in questa decima edizione emerge tra i nostri giovani una sempre più evidente volontà di lottare per una società più equa, oltre alla necessità di operare per fare trionfare gli stessi ideali della nostra civiltà umanistica. In tale ottica - conclude il presidente - il Premio Raduga vuole mettere in luce e dare spazio a quei giovani nelle cui narrazioni sia avvertibile il desiderio di migliorare il mondo».

Le venti opere dei finalisti saranno pubblicate sull’Almanacco letterario bilingue edito da Conoscere Eurasia e distribuito nei due Paesi. I vincitori della decima edizione del Premio Raduga saranno svelati in occasione della cerimonia ufficiale della premiazione il prossimo 31 maggio a Verona

Chi è il veronese Riccardo Marin

Riccardo Marin (Verona, 1991) si appassiona alla scrittura già dalle medie, attraverso un blog che ha curato per oltre dieci anni. Mentre inizia gli studi per la Laurea in Informatica pubblica il romanzo “Non più soli nel buio” (edizioni La Riflessione) e si dedica al teatro, riuscendo anche a portare in scena alcuni suoi testi.

Negli anni frequenta diversi corsi di scrittura creativa (tenuti da Ivano Porpora, Susanna Bissoli, Teatro Stabile di Verona) e si classifica secondo al concorso per racconti brevi OltreDieci (Studio Editoriale Oltrepagina). Suoi racconti sono anche pubblicati da diverse riviste on-line.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento