Caso diamanti, il leghista Paternoster chiede un incontro con Banco Bpm

Il deputato, insieme al suo collega Daniele Belotti intende avere un confronto con la direzione della banca. «È inaccettabile che migliaia di risparmiatori vengano risarciti con quote tra il 40% e 60% del valore investito»

Immagine generica

Anche il deputato leghista veronese Paolo Paternoster ha richiesto, insieme al suo collega alla Camera Daniele Belotti, un incontro alla direzione generale del Banco Bpm per il caso degli investimenti sui diamanti, che rischia di lasciare solo parzialmente risarciti i risparmiatori che avevano sperato di ricavare un guadagno attraverso un investimento presentato come sicuro eche  alla fine sono rimasti delusi.

Riteniamo inaccettabile che migliaia di risparmiatori del Banco Bpm vengano risarciti con quote tra il 40% e 60% del valore investito - scrivono Paternoster e Belotti - La banca non può sottrarsi alle proprie responsabilità visto che è nelle proprie filiali che venivano proposti i diamanti ai propri clienti. I risparmiatori, soprattutto quelli più anziani, si fidano della banca, quindi questa fiducia non può essere tradita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va in fiera a gustarsi un risotto. Al ritorno non trova più due portiere

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 settembre 2019

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

  • Capelli neri, occhi marrone, Mister Italia 2019 è Rudy El Kholti ed è di Zevio

  • Forti temporali attesi sul Veneto e scatta ancora lo "stato di attenzione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento