Passaporto, anche per i minori di 14 anni è disponibile la richiesta online

I cittadini che intenderanno presentare l’istanza relativa alle dichiarazioni di accompagnamento per i minori di 14 anni potranno farlo direttamente dal portale della Polizia di Stato

Dallo scorso 5 aprile, nell’ambito del Servizio di Agenda Passaporto, disponibile su internet all’indirizzo http://www.passaportonline.poliziadistato.it, è stata avviata in alcune Questure d’Italia una funzionalità che consente ai cittadini, genitori o tutori di minori di 14 anni, di richiedere online l’autorizzazione a far viaggiare i propri figli affidandoli ad un accompagnatore.
Considerato il successo della sperimentazione, tale procedura è stata estesa, dal 31 maggio, a tutte le rimanenti Questure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cittadini che intenderanno presentare l’istanza relativa alle dichiarazioni di accompagnamento per i minori di 14 anni potranno, pertanto, farlo direttamente dal portale della Polizia di Stato, raggiungibile tramite il seguente link.
L’Ufficio Passaporti che riceverà la richiesta, a conclusione della pratica, invierà una comunicazione al cittadino, a mezzo e-mail, quale invito per il ritiro della dichiarazione ovvero con richiesta di ulteriori informazioni, ove necessario.
All’atto della presentazione presso la Questura, il cittadino dovrà portare con sé il modello di richiesta stampato e firmato da entrambi i genitori con allegata copia fotostatica fronte-retro di un documento di identità valido del minore, dei genitori e dell’accompagnatore.
Il materiale necessario al rilascio del documento di accompagnamento potrà essere consegnato anche da un solo genitore ovvero da persona munita di delega scritta. Nel caso in cui uno dei genitori fosse cittadino di un Paese esterno all’Unione Europea, la firma dovrà essere apposta innanzi a pubblico ufficiale.
Così come per la richiesta di appuntamento per il rilascio del passaporto, anche la pratica di richiesta della dichiarazione di accompagno potrà essere inoltrata per il tramite dei Comuni e delle Stazioni dell’Arma dei Carabinieri abilitate dalla Questura all’utilizzo dell’Agenda Passaporti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento