Università di Verona: aperte le iscrizioni ai corsi, tutti a numero chiuso

Tra le novità, l'offerta formativa si arricchisce di una nuova laurea magistrale in biotecnologie per le biorisorse e lo sviluppo ecosostenibile

Presentazione dell'offerta formativa dell'università di Verona con Giorgio Gosetti, Carlo Combi e Tiziana Franco

Oggi, 17 luglio, si aprono le iscrizioni ai corsi di studio dell'università di Verona. L'offerta formativa dell'ateneo è stata presentata ieri dal prorettore Carlo Combi, insieme a Tiziana Franco, delegata del rettore alla didattica, e Giorgio Gosetti, delegato del rettore al diritto allo studio e alle politiche per gli studenti.

NOVITÀ

Con il nuovo anno accademico tutti i corsi di laurea triennale e di laurea magistrale a ciclo unico sono ad accesso programmato con l'obiettivo di garantire didattica e servizi di qualità in strutture accoglienti e a misura di studente.
L'offerta formativa si arricchisce di una nuova laurea magistrale in biotecnologie per le biorisorse e lo sviluppo ecosostenibile. Il corso offre una preparazione avanzata nel campo delle biotecnologie industriali, con specifica preparazione negli ambiti di valorizzazione delle risorse biologiche. Il laureato magistrale sarà in grado di sviluppare prodotti e servizi innovativi, nei diversi ambiti di riferimento delle biotecnologie industriali, e di affrontare e risolvere problemi in modo autonomo in un contesto sia di ricerca che aziendale-industriale.
Per stare al passo con l'universo del digitale, a partire dal prossimo anno accademico, all'interno del corso di laurea in lingue e letterature per l'editoria e i media digitali, verrà inaugurato un curriculum innovativo dedicato alle digital humanities, vale a dire l'applicazione, ormai imprescindibile, di tecnologie e metodologie informatiche alle varie discipline umanistiche.
Questi i corsi di laurea magistrale internazionali erogati in lingua straniera: in inglese Economics, International economics and business management, Linguistics, Molecular and medical biotechnology, Medical bioinformatics e Mathematics; a questi si aggiunge Comparative European and non-European languages and literatures in inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo, che prevede anche il rilascio del doppio titolo italo-spagnolo grazie alla collaborazione con l'Universidade da Coruña. Il doppio titolo è, inoltre, previsto per Tradizione e interpretazione dei testi letterari, attivato in collaborazione con l'università tedesca di Augsburg, Scienze storiche, in collaborazione con l’università tedesca di Dresda, Quaternario, preistoria e archeologia, con sede amministrativa a Ferrara, e Viticoltura enologia e mercati vitivinicol” con sede amministrativa a Udine. e Anche per l'anno accademico 2019/20 gli iscritti a Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale potranno studiare il cinese come lingua curriculare. Tutti gli studenti possono, poi, frequentare corsi per apprendere e perfezionare lingue di consolidata tradizione in ateneo, come inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo. Inoltre, da alcuni anni vengono offerti corsi di altre lingue che gli studenti possono seguire come insegnamenti a scelta. A queste si aggiungono altre opportunità di internazionalizzazione come i programmi Erasmus e Worldwide Study per oltre 350 accordi stipulati con università internazionali.

ISCRIZIONI AI CORSI

Le iscrizioni per i corsi ad accesso programmato resteranno aperte fino al 21 agosto. Per la prova unica nazionale di medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria, le iscrizioni su Universitaly saranno attive dal 3 luglio fino alle 15 del 25 luglio. I candidati che indicheranno Verona come prima scelta, dovranno effettuare anche l'iscrizione al concorso su Esse3 entro il 30 luglio. 

ORIENTAMENTO

I servizi e le attività di orientamento sono pensati per fornire alle future matricole gli strumenti e le informazioni per una scelta consapevole del corso di studio universitario. Saranno riproposti anche quest'anno i corsi di preparazione ai test di ammissione ai corsi di studio a numero programmato ai quali si sono aggiunti i "corsi zero", che avevano l'obiettivo di colmare eventuali carenze disciplinari e possono considerarsi di fatto propedeutici ai corsi di preparazione stessi.
Continua il counselling di orientamento universitario in ingresso, per studenti delle scuole superiori che devono ancora scegliere il corso di studio e per tutti coloro che intendono iniziare o riprendere un percorso di formazione. A questo si aggiunge anche il counselling in itinere di orientamento universitario a supporto degli studenti iscritti all’ateneo veronese che si trovano in un momento di difficoltà o di ripensamento.
Fino al 13 settembre, inoltre, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30, nel chiostro di via San Francesco, sarà allestito il servizio accoglienza studenti dove studenti tutor dell'ateneo saranno a disposizione per fornire informazioni e indicazioni su offerta formativa, servizi agli studenti e procedure per l'immatricolazione e per dare supporto alle nuove matricole. Attivo, poi, fino al 16 ottobre, il numero unico immatricolazioni: chiamando lo 045-8028000, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 14, si potranno avere informazioni riguardanti le iscrizioni e le procedure di immatricolazione. Per conoscere strutture e uffici dell’ateneo sono, inoltre, in programma visite guidate durante l’estate. Sono previsti infine per le matricole momenti di orientamento, informazione e accoglienza con l’obiettivo di dare loro il benvenuto e fornire una serie di indicazioni pratiche in merito alla vita universitaria. Quest’anno il Welcome day per le matricole sarà il 9 ottobre.

INCLUSIONE

L'ateneo supporta gli studenti con disabilità o disturbi dell'apprendimento al momento dell'iscrizione all'università e durante tutto il percorso di studi, con l'obiettivo di individuare e progettare i sostegni necessari per svolgere in modo efficace le attività didattiche. L'università veronese ha scelto di promuovere una cultura inclusiva, valorizzando l'eterogeneità e i punti di forza di ogni persona e investendo nella formazione superiore di ognuno tramite risorse e supporti diversificati.
Il servizio inclusione e accessibilità offre una serie di attività di supporto alle studentesse e agli studenti per rendere il loro percorso di formazione il più efficace possibile, tramite l'accompagnamento nelle attività propedeutiche allo svolgimento delle lezioni, l'assistenza relativa alla stesura del piano degli studi e alla scelta della tesi di laurea. È possibile rivolgersi al servizio anche per ottenere informazioni relative alle attività formative e ai docenti.

POST-LAUREA

L'offerta formativa dell'ateneo scaligero si completa con oltre 60 proposte tra master, corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale che permettono, da una parte, al neolaureato di prepararsi al meglio per entrare nel mondo del lavoro e, dall’altra, ai professionisti di specializzarsi e rimanere sempre aggiornati nella propria attività.
Accanto ai master e ai corsi di perfezionamento consolidati, si sommano nuove proposte: 11 per i master e 9 per i corsi di perfezionamento. A questa offerta si aggiungeranno i corsi di aggiornamento erogati nel primo e secondo semestre che verranno approvati nei prossimi mesi dalla commissione post laurea con un iter semplificato.
A completare il post laurea ci sono oltre 30 scuole di specializzazione per l’area medica, una per le professioni legali nonché 15 corsi di dottorato di ricerca.

TASSE E CONTRIBUTI

Per il prossimo anno accademico l'università di Verona conferma l'applicazione del sistema di agevolazioni introdotto l'anno scorso a favore degli studenti rientranti nelle fasce di reddito più basse, con un Isee compreso tra 0 e 30.000 euro. Il sistema di contribuzione studentesca mantiene la semplificazione nel concetto di contribuzione onnicomprensiva, ossia di una voce di costo unica dovuta all’università per l’iscrizione; è confermato inoltre il sistema di calcolo dei contributi, un sistema puntuale, poiché basato non solo sulle condizioni economiche del nucleo familiare dello studente, ma anche su requisiti di merito, misurati dal numero di crediti formativi conseguiti, e sulla base del numero di anni di iscrizione.
Per agevolare le fasce più deboli, per gli iscritti in corso o fino al primo anno fuori corso è previsto l’esonero totale dal pagamento della contribuzione onnicomprensiva se in possesso di Isee compreso tra 0 e 13.000, purché abbiano conseguito nei 12 mesi precedenti almeno 10 crediti formativi universitari se iscritti al secondo anno, oppure 25 crediti se iscritti ad anni successivi. Nessun requisito di merito, invece, per le matricole.
Tasse calmierate per gli studenti con Isee compreso tra 13.000 e 30.000, se in possesso dei requisiti di merito. Gli studenti iscritti fuori corso da oltre due anni, con Isee sotto i 30.000 euro, se in possesso dei requisiti di merito, pagheranno comunque un contributo fortemente ridotto rispetto agli anni passati.
Per l'anno accademico 2019/2020 è stato confermato l'incentivo di 230 euro a favore degli studenti che abbiano conseguito nei dodici mesi antecedenti la data del 10 agosto precedente la relativa iscrizione, almeno 40 crediti. È un incentivo che vuole premiare gli studenti meritevoli, anche se fuori corso, che si applicano per terminare celermente gli studi. L'incentivo per le matricole viene riconosciuto automaticamente ai diplomati con 100/100 che si immatricolano all'università di Verona nello stesso anno di conseguimento del diploma. L'incentivo per i laureati nei termini consiste nella riduzione di 500 euro, sul contributo dovuto, per chi consegue una laurea triennale nei tempi previsti e si iscrive per l'anno successivo a una laurea magistrale, a un master o a una scuola di specializzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento