Nubifragio. Disposto un servizio gratuito per quantificare i danni

Il Comune di Verona, con la collaborazione di Protezione civile e Collegio dei geometri, mette a disposizione dei cittadini un tecnico che li guidi nella compilazione delle specifiche schede e nella stima

Sono 120 i cittadini e le aziende del Comune di Verona che hanno subito danni a seguito del nubifragio di sabato 1 e domenica 2 settembre. Tanti sono stati i moduli presentati alla Protezione civile comunale, che ha concluso lunedì la prima di censimento speditivo richiesto dalla Regione.

Da giovedì 20 settembre, parte invece la fase di quantificazione dei danni subiti. Per agevolare i cittadini, l'Amministrazione comunale, grazie alla collaborazione di Protezione civile e Collegio dei geometri laureati di Verona, ha organizzato un ufficio esclusivamente dedicato per aiutare nella compilazione delle schede. Negli uffici del Nucleo Infortunistica della Polizia Municipale in via Santissima Trinità 2/a, dalle 8.30 alle 12, dal lunedì al venerdì, un tecnico fornirà gratuitamente consulenza per la compilazione delle specifiche schede e guidare i cittadini nella stima dei danni.

Già reperibili e scaricabili le schede sia per la “Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato”, sia per la “Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive".
Salvo diverse indicazioni da parte della Regione, la raccolta della SCHEDE B e C proseguirà fino a metà ottobre.

Più precisamente si dovranno compilare:

  • la SCHEDA B - PATRIMONIO PRIVATO, per segnalare i danni a beni immobili (ALLEGATO B1) e ai beni mobili registrati (ALLEGATO B2);
  • la SCHEDA C - ATTIVITA' ECONOMICHE E PRODUTTIVE, per segnalare, a cura del rappresentante legale dell'impresa, i danni subiti dalla ditta/impresa/,ecc.

Alle schede deve essere allegata la fotocopia del documento di identità.

Le SCHEDE B e C, che saranno trasmesse alla Protezione Civile, possono essere inviate via mail a protocollo.informatico@pec.comune.verona.it oppure consegnate personalmente all'Ufficio Protocollo del Comune (ingresso di Palazzo Barbieri) che ne rilascerà ricevuta.

Ulteriori informazioni si possono chiedere ai numeri telefonici 0458052113 e 0458052120 della Sede della Protezione Civile Comunale presso il Quadrante Europa, dal lunedì al venerdi, dalle 9 alle 13, e nei giorni di martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 15 alle 17.

Avevamo detto che non avremmo lasciato soli i veronesi colpiti dal nubifragio, e così stiamo facendo – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. Da questa settimana è attivo l’ufficio istituito apposta per aiutare i cittadini nella fase due, quella dei conta dei danni. Un servizio gratuito da parte della Protezione civile e del Collegio dei geometri, con il quale ci siamo accordati. Ripristinati i danni a tempo di record in 48 ore e finito il censimento, parte adesso la stima per accedere ai fondi statali che il presidente Zaia ha immediatamente chiesto, firmando il decreto per lo stato di emergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento