Movimento Scaligero: «Basta ritiro di metadone solo al Sert di Golosine»

Andrea Nardi: «Ammassare persone con problemi di droga per il ritiro del metadone, tutte nello stesso orario e nelle stesso luogo, aiuta gli spacciatori e mette a rischio i giovani del quartiere»

Andrea Nardi

Andrea Nardi, esponente di Movimento Scaligero, lo aveva denunciato già quando era consigliere in quarta circoscrizione: «Ammassare persone con problemi di droga per il ritiro del metadone, tutte nello stesso orario e nelle stesso luogo, oltre a creare disagio ai residenti e ai fruitori per lo più giovani delle scuole e degli impianti sportivi, diventa una grandissima occasione per gli spacciatori per gestire i loro loschi affari». E Nardi lo ribadisce dopo il recente arresto da parte della polizia di Verona di una coppia che spacciava eroina davanti al Sert, il servizio per le tossicodipendenze di via Germania.

I rischi, secondo Nardi, sono di vanificare completamente «il servizio di recupero alla tossicodipendenza per gli utenti più fragili» e di avvicinare agli spacciatori «anche i giovani che frequentano gli impianti sportivi».

Torno quindi a chiedere al sindaco Federico Sboarina e all'attuale dirigente dell'Ulss Pietro Girardi di spostare il servizio di distribuzione di metadone dal Sert agli ospedali cittadini. Questo permetterebbe ai fruitori del servizio in primis una collocazione più comoda ai servizi di trasporto pubblico e più diffusa sul territorio della città, diluendo il servizio in orari più larghi e quindi non venendo di fatto ristretti nella solita cerchia di persone e spacciatori con il conseguente rischio di ricadute. In secondo luogo si alleggerirebbe la pressione su un singolo quartiere come richiesto da più anni dai residenti delle Golosine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento