Sicurezza. Cambio di "posizioni" per il mercato di corso Porta Nuova

A partire dalla prossima settimana, le bancarelle si sposteranno sulla pista ciclabile, a ridosso dei furgoncini da cui scaricano la merce, che a sua volta troverà spazio nella parte di marciapiede adiacente ai giardini

Il segnale che verrà posto sul marciapiede di corso Porta Nuova

Il mercato del venerdì in corso Porta Nuova cambia assetto e diventa più sicuro per ciclisti, pedoni e anche per gli stessi ambulanti.

La giunta infatti, accogliendo le richieste dei commercianti, ha deciso di modificare la collocazione dei banchi fino ad oggi posizionati sul marciapiede. Dalla settimana prossima le bancarelle, una quindicina in tutto, si sposteranno sulla pista ciclabile, a ridosso dei furgoncini da cui scaricano la merce.

Al contempo, la pista ciclabile che ora passa proprio tra i furgoni e i banchi, creando una situazione di potenziale pericolo, troverà spazio nella parte di marciapiede adiacente ai giardini.
Una soluzione dal duplice beneficio: i commercianti potranno lavorare e spostarsi dal banco al furgone senza intralciare le bici, quindi con libertà di movimento e in sicurezza; i ciclisti a loro volta potranno percorre il viale in modo rettilineo, senza fare slalom tra i banchi e gli operatori.

Saranno gli stessi commercianti a regolamentare la nuova viabilità ciclopedonale ogni venerdì mattina. A ciascun ambulante proprio oggi è stato infatti consegnato un cono segnaletico da collocare sul marciapiede per dividere la parte riservata ai pedoni da quella in cui possono passare le bici.
In testa e in coda al mercato, sarà presente anche la segnaletica orizzontale che avvisa della viabilità modificata e indica l’inizio della pista ciclabile.

La pista ciclabile sarà deviata solo durante il mercato del venerdì, dalle 7 alle 15 circa; una volta smontati i banchi, la viabilità tornerà come prima, con la pista ciclabile sulla strada e il marciapiede completamente riservato ai pedoni.

Il provvedimento è frutto del confronto degli ultimi mesi tra gli assessori alla Viabilità Luca Zanotto e al Commercio Nicolò Zavarise e i titolari dei posteggi del mercato, che lamentavano la situazione di pericolo dovuta al passaggio delle bici tra i banchi e i furgoni.

La soluzione individuata dall’Amministrazione è stata illustrata venerdì dagli assessori, che di prima mattina si sono recati in corso Porta Nuova per testarne l’efficacia.

Gli assessori Zanotto e Zavarise tra i banchi del mercato-2

«Siamo soddisfatti perché questa soluzione risolve più criticità insieme – ha detto l’assessore Zanotto -. Da un lato, infatti, i commercianti sono messi nelle condizioni di lavorare in sicurezza, muovendosi dal banco al furgone senza preoccuparsi delle biciclette; dall’altro, i ciclisti non devono aver timore di essere da intralcio agli ambulanti e ai clienti del mercato. Nelle scorse settimane sono stati fatti più sopralluoghi, e tra le varie soluzione questa ci è parsa quella più adeguata e praticabile».

«Una modifica temporanea, che dura cioè solo il tempo del mercato, ma risolutiva, visto che garantisce sicurezza per tutti – ha detto Zavarise-. Una soluzione che migliora anche il lavoro dei commercianti, visto che d’ora in poi i loro banchi saranno adiacenti ai furgoni, più comodi anche per le operazioni di carico e scarico delle merceologie».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento