Una mappa per orientare gli studenti universitari tra i servizi di Verona

È «Universo Verona», start up ideata dall'associazione Suv, Studenti universitari veronesi, con lo scopo di agevolare soprattutto i nuovi iscritti all'ateneo, che ogni anno sono circa 7mila

La presentazione della mappa

Una mappa sintetica ma allo stesso tempo esaustiva di tutti i principali servizi a disposizione degli studenti universitari, in particolare le matricole. Un primo approccio con la città in tema di connettività, trasporto pubblico, parcheggi, bike sharing, per permettere agli studenti di muoversi agevolmente e vivere al meglio l'esperienza universitaria. È «Universo Verona», start up ideata dall'associazione Suv, Studenti universitari veronesi, con lo scopo di agevolare i nuovi iscritti all'ateneo, circa 7mila ogni anno, molti dei quali arrivano da fuori provincia o da altre regioni. Il Comune di Verona supporta il progetto con il contributo di Agsm, impegnati per una città sempre più smart, con servizi efficaci, moderni e usufruibili nel modo più semplice possibile.

Un modo per avvicinare i nuovi iscritti e agevolarli nel creare fin da subito un feeling con la città in cui studiano. La mappa focalizza i luoghi principali di Verona e di maggiore interesse per gli universitari. La lettura dei Qr-code permette l'accesso immediato alle app di connettività, parking, autobus e veronabike, in modo da raggiungere tutte le informazioni in tempo reale. L'iniziativa, avviata quest’anno in fase sperimentale per essere poi aggiornata nelle prossime edizioni, prevede anche una fase di incontro diretto con gli studenti. Nei prossimi giorni, infatti, l'associazione universitaria sarà presente con dei banchetti informativi vicino a ciascuna facoltà, al polo universitario di Veronetta ma anche a scienze motorie, scienze giuridiche e al polo medico di Borgo Roma.

Il nuovo format è stato presentato dal vicesindaco con delega alla mobilità Luca Zanotto. Presenti il presidente di Amt Francesco Barini, Francesca Vanzo per Agsm, il consigliere comunale Nicolò Sesso e il presidente di Suv Luca Capuzzo.

Se penso a quando ero studente fuori città e non sapevo nemmeno dove si trovava la mensa, non posso che applaudire a questa iniziativa - ha detto il vicesindaco Zanotto - L'amministrazione ha da subito sposato questo progetto, per il format semplice e smart, adatto ad un pubblico giovane e dinamico, ma anche perché promuove tra i ragazzi la mobilità sostenibile. Stiamo lavorando per collocare una ventina di nuove ciclo stazioni di bikesharing, un servizio molto usato anche dagli studenti.

E Barini ha aggiunto: «Prosegue l'attenzione di Amt nei confronti degli utenti universitari, per i quali la nostra azienda propone agevolazioni per gli abbonamenti ai parcheggi pubblici e altri offerte specifiche. La collaborazione con il Comune è forte e prosegue nella direzione di migliorare i prodotti ai cittadini, nella direzione della semplificazione e della smart city».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto_conferenza_stampa_SUV-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento