Pioggia, neve e forte vento. Lo stato di attenzione resta in vigore in Veneto

Il Centro Funzionale Decentrato della Regione corre ai ripari, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del sistema di Protezione Civile

Maltempo sul Garda - Foto di una lettrice

Le condizioni meteo attese in Veneto, dopo il maltempo e i disagi delle scorse ore, hanno spinto il Centro Funzionale Decentrato della Regione a correre ai ripari, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del sistema di Protezione Civile. 

Lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) per criticità idrogeologica è stato dichiarato dunque dalle ore 14 di domenica 5 alle ore 8 di lunedì 6 maggio nei seguenti bacini:

  • Vene-A, (Alto Piave, provincia di BL);
  • Vene-H, (Piave Pedemontano, province di BL e TV);
  • Vene-B, (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, province di VI, BL, TV, VR);
  • Vene-E, (Basso Brenta-Bacchiglione, province di PD, VI, VR, VE, TV);
  • Vene-F, (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, province di VE, PD, TV). 

Lo stato di attenzione per criticità idraulica rete principale (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni nel bacino idrografico Vene-E) resterà invece operativo dalle ore 14 del 5 maggio alle ore 23 di lunedì 6. 

VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE IDROGEOLOGICA ED IDRAULICA - Il livello idrometrico delle aste dei fiumi Bacchiglione e Guà nelle sezioni di pianura è previsto in crescita nelle prossime ore.
Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone di allertamento di Vene-A, Vene-H, Vene-B.
L'allerta gialla prevista per rischio idrogeologico terminerà come previsto dal precedente avviso alle ore 8 di domani 6 maggio 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE PREVISIONI ARPAV - Oggi, domenica 5, sono attese precipitazioni estese anche con rovesci e temporali, accumuli consistenti e localmente abbondanti, quota neve in prevalenza a 600-800 metri; venti da nord-est spesso forti in alta montagna specie sulle Prealpi e a tratti pure sulla pianura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Fatture false per evadere l'Iva, sequestri per 74 milioni ad azienda veronese

  • Virus: 15 nuovi casi totali di positivi in Veneto, 6 sono a Verona che segna zero morti in 24 ore

Torna su
VeronaSera è in caricamento