Maltempo, ok al Piano del Commissario: «Non c'è tempo da perdere»

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Angelo Borrelli, ha annunciato che il suo dipartimento ha approvato la serie di interventi presentati la scorsa settimana da Luca Zaia

La piena dell'Adige dell'autunno appena trascorso

Angelo Borrelli, Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, ha annunciato lunedì mattina da Padova che il suo Dipartimento ha approvato e dato il via libera al Piano del Commissario per il maltempo. Si tratta del piano di interventi nei territori colpiti dalla tempesta Vaia dell’autunno 2018 che saranno realizzati nel 2019, presentato la scorsa settimana da Luca Zaia a Venezia.

«Ringrazio il dottor Borrelli e la Protezione Civile Nazionale per la tempestiva risposta – commenta il Commissario Zaia – non c’è tempo da perdere ora. Il coordinatore Nicola Dell’Acqua ha già provveduto a convocare per oggi pomeriggio i soggetti attuatori per procedere con l’attivazione di tutte le procedure per far sì che i cantieri siamo aperti prima possibile. La nostra montagna deve rinascere».

I soggetti attuatori, in parte tecnici e in parte sindaci dei territori colpiti dal maltempo, sono i referenti che coordinano in loco gli interventi e i cantieri. Nel 2019 è prevista l’apertura di 350 cantieri finanziati in base ad un Decreto del Consiglio dei Ministri dello scorso 27 febbraio nel quale è previsto un finanziamento triennale di oltre 927 milioni di euro, oltre 382 milioni da investire nel 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento