Maltempo in Veneto, prosegue lo stato di attenzione della protezione civile

La dichiarazione ha validità fino alle 14 di lunedì, le ultime precipitazioni hanno determinato un superamento della soglia idrometrica di allerta gialla

Foto di repertorio

Nevicate in esaurimento, ma lo stato di attenzione per il maltempo in Veneto prosegue. Le condizioni di tempo avverso nel territorio regionale fanno ancora sentire i loro effetti e il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha dichiarato lo stato di attenzione per criticità idraulica sulla rete principale e per criticità idrogeologica in alcuni bacini idrografici. La dichiarazione ha validità fino alle 14 di domani, lunedì 4 febbraio.

Lo stato di attenzione sulla rete idraulica principale è dichiarato nei bacini Alto Piave; Basso Brenta-Bacchiglione e Livenza-Lemene-Tagliamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La valutazione della situazione idrogeologica e idraulica segnala che le precipitazioni occorse tra venerdì e la mattinata odierna hanno determinato un superamento della soglia idrometrica di allerta gialla lungo i principali corsi d'acqua afferenti alla fascia pedemontana. E la Protezione Civile Regionale ha anche emesso una Previsione Locale Nevicate (PLN) che indica residue nevicate fino a 800-1.000 metri per oggi e precipitazioni assenti per lunedì e martedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

  • Via libera a circoli culturali, baite alpini e parchi divertimento: ma quando riapre Gardaland?

Torna su
VeronaSera è in caricamento