Lotteria Italia, cresce la febbre del gioco: Verona spicca con 147mila biglietti venduti

Il capoluogo scaligero è la prima provincia in Veneto per numero di tagliandi venduti

Biglietto Lotteria Italia

Arrivano a 477.610 i tagliandi venduti in Veneto per l'edizione 2018 della Lotteria Italia: un dato in visibile calo rispetto all'anno scorso quando, - ricorda Agipronews - i biglietti staccati furono 590.200 (-19,1%). Non ha evidentemente giovato alla Lotteria l'eliminazione del Gratta e Vinci che fino allo scorso anno compariva sul biglietto e garantiva una possibilità di vincita immediata, al costo complessivo di 5 euro. Quest'anno il prezzo è rimasto immutato e il mancato appeal del “grattino”, prodotto di successo radicato nelle abitudini degli italiani, ha finito per penalizzare la vendita.

Verona spicca tra le province in cui si è giocato di più, con 147.100 biglietti staccati, il 17,4% in meno rispetto alla passata edizione. In seconda posizione Venezia con 95.050 biglietti (-19,8%), poi c'è Padova con 92.820 tagliandi (-16%). In discesa anche il dato di Vicenza (55.150 biglietti, -22,1%), Treviso (51.550 biglietti, -24,1%), Belluno (11.530 tagliandi, -27,6%) e Rovigo (24.410, -14,7%).

In generale, nella regione il punto più alto degli ultimi dieci anni, - riferisce Agipronews -  è stato toccato nel 2009 (quando la Lotteria era abbinata a “Affari tuoi”), con oltre 670mila biglietti. Il punto più basso nel 2012 (“La Prova del Cuoco”), con 461mila tagliandi venduti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento